Come smettere di essere sempre compiacenti

· 8 gennaio 2016

Vi siete mai ritrovati a fare qualcosa controvoglia solo per fare piacere a qualcuno?

Esistono persone che pur di non irritare gli altri, non fanno altro che accontentarli. Questo modello di comportamento è quanto mai negativo: se non fatete attenzione, prima o poi vi sentirete persi.


 

“Una delle verità più liberatorie che si possano imparare dalla vita è che non dobbiamo piacere a chiunque, non tutti devono amarci e va bene così”

-Anonimo-


 

Quando essere troppo compiacenti, diventa un problema

  • Quando cominciate ad accettare ciò che non volete solo per avere una vita più “facile” e rendere tutti felici.
  • Quando non vi sentite a vostro agio facendo ciò che fate perché sentite che state violando i vostri principi.
  • Quando siete ormai stanchi di mettere gli altri al primo posto e non avete più voglia di sentire che non state facendo nulla per voi stessi.
  • Quando vi inventate delle scuse pur di non dover dire di “no”.
donna-offre-fiori

Come smettere di accontentare sempre gli altri?

1.Accettate il fatto che non si può piacere a tutti

Ci dispiace dover frantumare le vostre illusioni, ma la verità è che ci sarà sempre chi non sentirà grande affinità con voi. Non si tratta né di un aspetto negativo né positivo, fa semplicemente parte della vita.

Se sentite la tentazione di essere accondiscendenti con gli altri per essere accettati, fermatevi. Respirate a fondo e concentratevi su qualcos’altro.

Chi cerca in continuazione di compiacere gli altri solitamente soffre di bassa autostima, e per questo ricerca il riconoscimento negli altri.

Il miglior modo per mettere da parte quest’atteggiamento è amare se stessi per ciò che si è, lavorando sulla propria autostima.


 

“Se vivi per piacere agli altri, ti ameranno tutti tranne te stesso.”

-Paulo Coelho-


 

2.Imparate a dire di “no” quando ve lo sentite

Questa parola così corta, può in realtà causare grandi problemi se la evitiamo.

Non vi sognereste mai di dare una risposta negativa? Vi sentite stanchi e stufi di avere sempre meno tempo per voi stessi? Imparate a dire di “no”!

Non preoccupatevi, smettendo di essere compiacenti, non accadrà nulla. Il fatto più eclatante che potrebbe succedere è che le persone che vi stanno accanto solo per i benefici che ottengono, se ne andranno. Se ci pensate bene, non è poi così male come sembra a prima vista.

Ricordatevi di mettere da parte ogni scusa: siate onesti e rispondete con un “no” sincero. Se gli altri cercheranno di convincervi, spiegategli le vostre ragioni.

3.Individuate i motivi che vi portano a sentirvi in colpa

In un primo momento, smettendo di accontentare sempre gli altri, potreste sentirvi in colpa.

Anziché modificare la vostra risposta, pensate ai motivi per cui vi sentite così; forse credete di comportarvi in modo egoista o magari di deludere l’altra persona. In seguito, pensate ai motivi che vi hanno spinto a non essere compiacenti, e provate a fare il paragone.

ragazza-tramonto

Provate ad immaginare, per esempio, che vostra sorella vi chieda di badare a suo figlio per poter andare al cinema con suo marito. Quel giorno avevate in mente di uscire con un’amica per divertirvi un po’. Vi sembra davvero così sbagliato dire di “no” a vostra sorella? Forse se si trattasse di un’emergenza o se dovesse andare all’ospedale, ma di certo non per un appuntamento.

Per non sentirvi in colpa con voi stessi, valutate sempre ogni situazione. Se non siete sicuri, fate una lista dei pro e dei contro delle vostre decisioni.

4.Lasciate aperte le porte per coloro che se ne vogliono andare

Una volta che avrete abbandonato quest’atteggiamento compiacente, la lista dei vostri amici si ridurrà, ma non preoccupatevi. Ciò servirà solo a dimostrare chi sono i vostri amici veri, e chi era soltanto interessato ad approfittarsi di voi.

Vedrete che lavorando sull’autostima, a poco a poco le persone tossiche o negative usciranno dalla vostra vita. La notizia buona è che al tempo stesso le persone giuste vi entreranno.

Non importa che si tratti di vostra madre, di vostro figlio o di vostro fratello, date sempre valore alle vostre decisioni. Forse all’inizio sarà duro, ma finalmente smetterete di sentirvi usati e riuscirete a raggiungere un’incredibile pace interiore.


“Lascia che la vita faccia il suo corso e si apriranno porte dove meno te l’aspettavi”.

-Anonimo-


 

Tenete a mente che smettere di essere compiacenti con gli altri è un processo. Si tratta di imparare alcuni comportamenti dimenticandosi di altri. Non vi preoccupate, non correrete il rischio di trasformarvi in persone cattive. Sarete semplicemente voi stessi.