Conoscete le vostre debolezze?

· 19 giugno 2015

In quanto esseri umani, siamo pieni di virtù, ma anche di difetti. Tutti abbiamo le nostre debolezze, ma è un nemico che possiamo sconfiggere? Molte volte si intromettono nel nostro cammino verso il successo, e ci fanno sentire frustrati, delusi da noi stessi o addirittura dei falliti. Insomma, possiamo dire che le debolezze rendono più difficile il nostro processo di sviluppo per diventare le persone che vorremmo essere.

In questo articolo vi presentiamo alcuni passi necessari per imparare a conoscere voi stessi ed essere in grado di vedere il quadro completo della persona che siete. In questo modo, riuscirete a vedere sia gli aspetti di voi che vi soddisfano sia quelle zone d’ombra che tutti abbiamo dentro di noi.

Non credere mai di non avere debolezze

Pensare di essere persone quasi perfette, senza debolezze, è un grave errore. Tuttavia, molti lo commettono. Il problema, in questi casi, è la nostra capacità di percepire i nostri difetti. Ma vi siete mai chiesti che cosa ne pensa chi vi sta accanto? Come vengono considerati dagli altri coloro che si credono liberi da colpe, difetti e debolezze? Se continuate a mantenere quest’atteggiamento, il vostro ego aumenterà considerevolmente, ma le vostre probabilità di migliorare come persone diminuiranno, e questo potrebbe avere ripercussioni negative sia su di voi che sugli altri.

Riconoscere le nostre debolezze è già un successo

Questa fase può risultare un po’ dura per la maggior parte delle persone. Analizzare con sincerità le nostre debolezze e ammettere che influiscono in modo negativo sulla nostra vita è molto difficile. Ma il solo fatto di riconoscerle può essere di grande aiuto. Come influiscono le vostre debolezze sulla vostra vita? Hanno ripercussioni negative sulle persone vicine a voi o a cui volete bene? Se è il vostro caso, e volete cambiare la situazione, è necessario che analizziate tutto con calma.

Ammettere che forse abbiamo bisogno di aiuto

Non sempre è sufficiente ammettere le nostre debolezze, esserne consapevoli e voler cambiare la nostra vita. Molte persone si lasciano trasportare dalle loro emozioni e perdono il controllo ripetutamente: alcune volte questo avviene per colpa della mancanza di volontà, ma altre il problema risiede nel fatto di non poter contare su consigli più mirati. Molti hanno tutte le migliori intenzioni di cambiare, ma non riescono a metterle in pratica. È proprio a questo punto che diventa fondamentale la presenza di un’amica o di un consigliere. Magari una persona vicina a voi, anche un familiare, potrà darvi qualche buon consiglio. In altri casi, però, è necessario il supporto di un professionista.

Ideare un piano d’azione

A questo punto può essere che vi sentiate meglio, che abbiate compreso quali sono le vostre debolezze e come influenzano la vostra vita. Forse vorrete davvero cambiare. Desidererete con tutti voi stessi dare una svolta radicale alla vostra vita. Se è il vostro caso, il segreto risiede nel lavorare in funzione delle vostre debolezze.

Non siate troppo esigenti con voi stessi, iniziate dalle cose più semplici. Un ottimo consiglio è quello di coinvolgere un amico, se potete. Fatelo partecipe dei vostri buoni propositi, in questo modo sarete portati a impegnarvi di più per raggiungere l’obiettivo che vi siete posti.

Ricordate che a volte le debolezze ci impediscono di prendere decisioni concrete. Dovete sentire che siete in grado di superarle, ma è importante anche intraprendere una sola strada alla volta, vale a dire, un solo progetto di miglioramento. A questo punto, se ci avete riflettuto, sapete di poter controllare le vostre debolezze e come farlo, l’unica cosa che vi manca è fare il primo passo…

Immagine per gentile concessione di Hartwig HKD