Il vostro cuore vi renderà felici, imparate ad ascoltarlo

· 15 maggio 2016

Come pensate che personaggi celebri come Nelson Mandela o Gandhi siano riusciti a trascorrere anni rinchiusi tra quattro pareti strette e poi, comunque, a perdonare dopo il martirio? Perché solo il nostro cuore può renderci liberi, non il luogo in cui ci troviamo.

Mandela ripeteva sempre a se stesso una famosa poesia, Invictus di William Ernest Henley. L’ultima parte recita: “Io sono il padrone del mio destino. Io sono il capitano della mia anima”. Solo dentro di noi risiede la nostra vera forza e la nostra libertà più autentica.

Il vostro cuore vi renderà liberi

In più occasioni, ascoltiamo spesso frasi del tipo “questo è un paese libero” o “quella è una dittatura dove non c’è libertà”. Nonostante ciò, sono affermazioni leggere che non corrispondono esattamente al significato reale di essere liberi o non esserlo.

Una persona può sentirsi molto libera sotto un governo totalitario, mentre altre, pur vivendo in un paese democratico, può percepire le catene della schiavitù che gravano sulle sue spalle, come se fossero una lapide che pesa sempre più a ogni passo fatto.

“Le catene della schiavitù legano soltanto le mani: è la mente che fa libero l’uomo”.

-Franz Grillparzer-

Donna che cammina in un campo

Nonostante ciò, nel nostro cuore, nella nostra mente e nella nostra anima, nessuno può privarci della vera libertà. Che importa se non possiamo esprimerla? Noi saremo sempre coscienti del fatto che siamo esseri con una coscienza propria e ciò non può esserci portato via da nessuno.

Cosa succede quando non si ascolta il proprio cuore?

Quando diciamo che il vostro cuore vi renderà liberi, significa che solo ascoltando i vostri veri sentimenti, la vostra natura più autentica e il vostro modo di essere più intimo, riuscirete a trovare voi stessi e capire esattamente quali sono i vostri bisogni e i vostri desideri.

Vediamo ora alcune situazioni nelle quali, se non ascoltassimo il nostro cuore, dentro di noi si scatenerebbe un vero cataclisma che, ben lontano dal renderci liberi, riuscirebbe solo a creare un ambiente di schiavitù e fastidio.

  • Vi siete mai ritrovati ad avere una relazione che sapete che non andrà da nessuna parte? Resistete perché pensate che è così che deve essere oppure l’insicurezza scatenata dalla solitudine e dal non avere qualcuno accanto corrompe la vostra anima per impedirvi di prendere quella decisione che, in fondo, sapete essere la più giusta.
  • Come va il lavoro? Pensate di essere nel luogo giusto? Pensate di fare un lavoro per il quale siete portati e che vi permette di sviluppare tutto il vostro potenziale personale e professionale? Avete un posto in quell’azienda dove non vi sentite valorizzati, ma non volete licenziarvi perché non avete altra scelta che lavorare lì e avete una paura folle di non trovare un altro impiego, anche se, forse, vale la pena correre il rischio?
  • Cosa pensate dei vostri amici? Vi sentite valorizzati quando siete con loro? Credete che le persone che vi circondano si meritino la vostra compagnia e la vostra comprensione o forse avete tanta paura di allontanarvi da loro perché pensate che non tollererete la solitudine o il non sentire nessuno vicino, anche se non vi vogliono bene?

Ascoltate il vostro cuore

Se pensate di essere in una delle situazioni citate sopra o in un contesto simile, vorremmo darvi qualche consiglio che pensiamo vi sarà utile per prendere una decisione che vi aiuti a sviluppare tutto il vostro potenziale:

  • Il vostro cuore vi renderà liberi, non dimenticatelo. Guardate dentro il vostro cuore e iniziate un dialogo profondo con voi stessi per capire cosa volete davvero. La prima cosa da fare è stabilire degli obiettivi.

“Se non possiedi la libertà interiore, che altra libertà speri di ottenere?”

-Arturo Graf-

Donna felice a braccia aperte

  • Una volta stabiliti i vostri obiettivi e dopo aver capito quali sono i vostri veri desideri, arriva il momento di credere in se stessi. Lungo la strada troverete molti ostacoli, per esempio persone che vi demoralizzeranno o le vostre stesse paure. Nonostante ciò, un giorno vi ritroverete a dire che è stato difficile, ma che ci siete riusciti. Non dubitatene.
  • Lavorate sempre per procedere nella direzione giusta. Dovete sapere che state per intraprendere una strada complessa e solitaria che in pochi hanno il coraggio di seguire. Tuttavia, se non vi fermate e continuate ad andare sempre avanti, con lo sguardo fisso sulle vostre mete, nulla potrà fermarvi.

Adesso, ricordatevi questo mantra: “il vostro cuore vi renderà liberi”. Dovete camminare verso il vostro vero sviluppo personale e professionale e capire quali sono i vostri desideri più intimi per poter rispondere nel modo giusto, proprio come vi meritate di fare.