Essere orgogliosi di se stessi: come riuscirci?

Essere orgogliosi di se stessi è fondamentale per godere di salute mentale ed emotiva. Ma come riuscirci? Ne parliamo in questo articolo.
Essere orgogliosi di se stessi: come riuscirci?

Ultimo aggiornamento: 24 dicembre, 2020

Siete orgogliosi di voi? Se la risposta è negativa, pensate almeno che esserlo sia positivo? C’è chi pensa che essere orgogliosi di se stessi sia un atto di vanità, una caratteristica delle persone egocentriche o egoiste. Tuttavia, è una delle abitudini essenziali per raggiungere una salute emotiva ottimale. E parliamo di abitudine perché, in molti casi, riuscirci è questione di perseveranza.

La cosa più naturale e salutare sarebbe che tutti noi ci sentissimo felici e soddisfatti di noi stessi. Ma purtroppo, viviamo in un ambiente poco propizio. È pur vero che cresciamo in società individualistiche e competitive che apparentemente promuovono il potenziamento personale, ma la realtà è ben diversa, dato che veniamo caricati di aspettative esterne che ci impediscono di accettarci e valorizzarci in modo genuino.

Per tale ragione, è compito di ogni persona ritrovare l’inestimabile amore incondizionato per se stessi e perseverare per diventare chi si desidera essere davvero.

Essere orgogliosi di se stessi è estremamente benefico per l’individuo che per le sue relazioni. E non dimentichiamo mai che il nostro più grande progetto di vita è essere noi stessi.

Donna felice che ricorda bei momenti.

Perché è così importante essere orgogliosi di se stessi?

Essere orgogliosi di se stessi non significa sviluppare una personalità narcisistica o vanitosa. Tantomeno sminuire gli altri o pretendere di occupare una posizione superiore rispetto al prossimo. Al contrario, star bene con se stessi permette di instaurare relazioni sane, ma con qualche vantaggio in più:

  • Quando si è orgogliosi di se stessi, non si sente il bisogno di conferme esterne. Ciò fa sì che non si dipenda dall’approvazione altrui. E questo permette di scegliere liberamente il proprio percorso di vita senza mettere da parte i propri bisogni e desideri per compiacere gli altri.
  • Chi è orgoglioso di se stesso non permette né tollera l’aggressività o la mancanza di rispetto nei propri confronti. L’orgoglio personale è strettamente legato all’autostima. Pertanto, quando si conosce il proprio valore, è molto più facile stabilire dei limiti e perdere la paura del rifiuto o dell’abbandono.
  • L’orgoglio personale motiva a perseverare, anche in presenza di ostacoli o costi nel breve termine.
  • Chi è realmente soddisfatto di sé accede a uno stato di realizzazione interiore che non potrà mai venire dall’esterno. Nessuna lusinga né tutto l’amore del mondo possono riempire il vuoto di chi non si sente a suo agio con se stesso.

Come essere orgogliosi di se stessi?

Per via dell’educazione ricevuta nell’infanzia, alcune capaci sono capaci di sentirsi orgogliose di sé in modo naturale. Per altre, non è altrettanto facile e richiede un gran lavoro personale e una buona dose di impegno quotidiano. Tuttavia, seguire queste semplici consigli aiuterà a iniziare un percorso di realizzazione personale.

  • Scoprire le vostre virtù e qualità personali, valorizzatele e abituatevi a tenerle sempre in considerazione. Ma non solo, prendete l’abitudine di celebrarle, condividerle e mostrarle senza pudore. Celebrate i vostri successi e talenti senza cadere nell’errore dell’umiltà negativa. È bene imparare a riconoscere e a essere grati per i propri doni.
  • Accettate i vostri difetti, gli errori e i punti che ritenete di dover migliorare. Per essere davvero orgogliosi di se stessi è necessario conoscersi a fondo e affrontare la proprie ombre. Ciò non significa trincerarsi dietro un “sono fatto così” per mantenere atteggiamenti o comportamenti disfunzionali. Al contrario, è il punto di partenza ideale per iniziare a lavorare su se stessi con amore incondizionato e senza rifiutare le proprie zone oscure.
  • Mettete in pratica questi consigli ogni volta che potete. Per essere orgogliosi di sé, è essenziale dare la priorità a se stessi. Pertanto, tenete conto delle vostre opinioni, esigenze e obiettivi, cominciate a dare essi valore, anche se non l’avete mai fatto prima, anche se avete paura che gli altri si arrabbino. Essere fedeli a se stessi è il percorso che porta all’orgoglio personale.
Donna felice.

Per concludere

Per essere orgogliosi di sé non bisogna essere perfetti. Basta solo permettersi di avanzare ogni giorno di più per perseguire i propri obiettivi alle proprie condizioni. Quando siete in dubbio in merito a quale decisione prendere, scegliete sempre quella che vi fa sentire orgogliosi di voi, quella che vi aiuta a plasmare la persona che volete essere. D’altronde, il vostro progetto di vita siete proprio voi.

Potrebbe interessarti ...
L’orgoglio: un grande produttore di conflitti
La Mente è MeravigliosaLeggi in La Mente è Meravigliosa
L’orgoglio: un grande produttore di conflitti

Vi sono due tipi di orgoglio: quello positivo e quello negativo. L’orgoglio positivo viene chiamato “autostima”, mentre quello negativo “superbia”.



  • Etxebarria, I. (2009). Las emociones autoconscientes positivas: el orgullo. Emociones positivas, 167-180.
  • Williams, L. A., & DeSteno, D. (2008). Pride and perseverance: The motivational role of pride. Journal of Personality and Social Psychology, 94(6), 1007–1017. https://doi.org/10.1037/0022-3514.94.6.1007