Feng Shui: l’influenza della casa sul nostro benessere

· 30 giugno 2017

Ricerchiamo costantemente il benessere in ogni aspetto della nostra vita. A questo scopo, costruiamo e decoriamo la nostra casa, anche se a volte il risultato che otteniamo non è quello sperato.

A volte ci sono luoghi in cui non ci piace stare e spazi che non ci godiamo. Finiamo per vivere in case in cui non ci sentiamo a nostro agio e che, a lungo andare, ci causano problemi. Perché? Il Feng Shui ha la risposta.

“Una casa che manca di armonia sarà un ostacolo al nostro successo, alla nostra vita personale e anche alla nostra salute”.

Cos’è il Feng Shui?

Il Feng Shui è una disciplina millenaria originaria della Cina. Il suo obbiettivo è quello di favorire l’energia positiva nelle nostre case. Per alcuni si tratta di un’arte, mentre per altri di scienza: tuttavia, la realtà è che metterla in pratica migliora la qualità delle nostre vite.

Il Feng Shui studia come influisce su di noi ciò che ci circonda, l’influenza tanto potente che hanno gli spazi sul nostro benessere e sulla nostra salute. Si contemplano gli elementi esterni (quartieri, edifici, fiumi, montagne…) e quelli che si trovano all’interno della casa (mobili, colori, ubicazione delle stanze).

L’energia vitale o “Chi”

Secondo la cultura cinese, tutto quello che fa parte del mondo fisico è dotato di un’energia vitale chiamata “Chi”. Quest’energia vitale è anche denominata “Ki” o “Prana”, a seconda della lingua e della cultura. In questo senso, il Feng Shui si occupa di trarre massimo vantaggio dal flusso energetico o dalla corrente “Chi”.

Come condizione essenziale, l’energia ha bisogno di spazi ordinati e limpidi per fluire liberamente. La “Chi” si muove in maniera simile all’aria che circola intorno a noi. Il suo flusso e la sua direzione dipendono dagli oggetti e dalle forme che incontra nel suo cammino.

Se l’energia che entra in casa fluisce armonicamente, nutrirà in maniera positiva gli spazi e i suoi abitanti. Se, al contrario, l’energia è squilibrata, genererà a sua volta uno squilibrio nelle persone che abitano questi spazi. Questa mancanza di armonia genera nervosismo, irrequietezza, danneggiando la salute e privando di vitalità.

Conforta sapere che, tramite le norme fondamentali del Feng Shui, un individuo può ordinare e strutturare gli spazi in maniera che l’energia fluisca in armonia e apporti equilibrio alla propria vita.

“La salute, lo stato d’animo e le relazioni migliorano in un ambiente equilibrato”.

Alcune condizioni generali per una casa Feng Shui

Questi sono solo alcuni dei consigli generali che potenziano il Feng Shui dei nostri spazi e che possiamo mettere facilmente in pratica:

-Permettere alla luce solare di entrare in casa. La luce naturale genera energia.

-Fare in modo che nelle nostre case non ci siano spazi bui o chiusi.

-La pittura delle pareti dev’essere impeccabile e bisogna evitare qualsiasi macchia.

-Gli arredamenti della casa devono generare sensazioni piacevoli.

-I corridoi devono essere privi di ostacoli e godere di una buona illuminazione. Bisogna potervici passare tranquillamente.

-Non bisogna conservare oggetti che ormai non utilizziamo o che non ci servono. Lo stesso vale per i regali ricevuti che non ci sono piaciuti; è meglio liberarsene.

-Avere piante che ci permettano di entrare in connessione con l’energia della terra.

-Purificare periodicamente la casa bruciando dell’incenso. Si consiglia, inoltre, di posizionare delle essenze, come quella di lavanda o di rosmarino.

Cose da non tenere in casa

Secondo la cultura cinese ed il Feng Shui, tutti gli oggetti hanno un’energia propria. Tutti i mobili, le decorazioni, gli elettrodomestici, le pareti, le foto, le piante… possiedono una “Chi”. Per questo motivo, bisogna tenere conto degli oggetti che ci possono trasmette una buona energia e di quali no. Per questo, vi consigliamo di evitare:

-Tappeti in pelle d’animale.

-Fiori marci o secchi.

-Vestiti o scarpe che ormai non vengono utilizzati o che appartengono a persone ormai morte.

-Collezioni di armi o munizioni (generano energie aggressive).

-Quadri, poster o qualsiasi immagine di dolore, pianto o tragedia.

-Mobili antichi o di dubbia provenienza. I mobili accumulano e contengono le energie delle persone, delle situazioni e dei luoghi in cui sono stati precedentemente.

-Oggetti di antiquariato. Gli oggetti, esattamente come i mobili, racchiudono le energie dei luoghi dove si trovavano e dei proprietari che li possedevano.

-Oggetti (piatti, specchi,…) e mobili rotti, vecchi o danneggiati. Ciò che ci appartiene rappresenta ciò che crediamo di meritare. Un oggetto rotto o vecchio può rappresentare, riprodurre o attirare una mancanza di autostima, di amore e di prosperità.

-Specchi antichi. Gli specchi conservano la memoria di tutte le storie che hanno vissuto.

-Oggetti e strumenti elettronici che non funzionano o funzionano male. Sono elementi privi di energia.

Cosa è consigliabile tenere in casa?

Ecco di seguito una serie di elementi che miglioreranno l’energia della nostra casa:

-Piante naturali con diversi fiori e colori. Le piante eliminano le tossine dell’aria ed equilibrano il “Chi” della casa.

-Animali domestici ben curati. La cultura cinese ha una profonda relazione con gli animali, perché simboleggiano qualità immateriali come la forza, la saggezza, la longevità, la fedeltà etc. D’accordo al Feng Shui, gli animali sono curativi ed equilibrano le nostre case. Bisogna trattarli con amore e mantenerli in salute. Un animale che si ammala può indicare uno squilibrio in casa e privare di energia le persone che ci vivono.

-Poster, quadri, immagini piacevoli… che ci suscitano emozioni positive.

-Candele di colori caldi e vivaci.

-Prismi di cristallo. Attivano e regolano le energie del luogo in cui si trovano.

-Lampade di sale dell’Himalaya. Sono opere uniche, create dalla natura. Purificano l’aria, neutralizzando le onde nocive emesse da cellulari, elettrodomestici, etc.

-Fragranze di ogni tipo. Permettono al “Chi” di muoversi per tutto l’ambiente. Bisogna utilizzarle con moderazione, in modo tale che non opprimano o stordiscano.

-Musica leggera, strumentale, suoni della natura etc.

“Prenderci cura dell’ambiente circostante significa prenderci cura di noi stessi”.

Non ci sono dubbi, la nostra casa è il nostro tempio. È il luogo in cui, dopo una giornata di lavoro, recuperiamo le energie della nostra “sete energetica”. È lo spazio in cui riceviamo le persone che stimiamo, in cui viviamo momenti intimi e confortevoli con la famiglia e gli amici.

Per questo, è importante che tale spazio sia ben equilibrato e pieno di energie positive. Le conoscenze del Feng Shui permette di vivere in una casa armonica. Uno spazio che favorisca il nostro benessere e migliori la qualità di tutti gli ambiti della nostra vita.