I benefici della gratitudine per allentare lo stress

· 13 aprile 2015

Ci sono persone capaci di mantenere un atteggiamento abbastanza positivo indipendentemente da quello che succede intorno a loro, capaci di concentrarsi sul lato positivo delle cose persino nei momenti negativi. Questo tipo di persone è capace di vedere del buono addirittura nella gente che lo nasconde di più, di trovare una opportunità nelle circostanze più complicate, di apprezzare quello che ha persino quando ha poco o ha perso qualcosa. Leggendo ciò, molti di voi si chiederanno “come è possibile riuscire a mantenere un atteggiamento positivo persino nei momenti di grande stress? È possibile coltivare questo atteggiamento positivo in tali casi?”.

Fortunatamente la risposta è sì. È possibile coltivare questo atteggiamento positivo perché, sebbene nasciamo con una certa propensione a sviluppare un determinato carattere, il cervello può essere allenato, essendo quindi possibile rafforzare la tendenza naturale della mente verso l’ottimismo.

Così, mentre vari fattori influiscono sulla capacità di recupero emotivo e dell’ottimismo, gli studi mostrano che coltivare il senso di gratitudine può aiutare a mantenere uno stato d’animo più positivo nella vita quotidiana e a contribuire ad un maggiore benessere emotivo che porterà anche dei benefici sociali.

Coltivare la gratitudine è uno dei cammini più semplici per ottenere una maggiore sensazione di benessere emotivo, una maggiore soddisfazione generale della vita e un maggior senso della felicità. Le persone con un livello di gratitudine più alto tendono ad avere relazioni più salde poiché apprezzano di più le persone amate e queste, sentendosi apprezzate, mostrano un atteggiamento di apprezzamento verso l’altro.

Come coltivare la gratitudine

Innanzitutto è importante rendersi conto di quando si inizia a sentirsi stressati da qualcosa. Un buon esercizio è cercare di pensare a varie situazioni positive per cui sentirsi grati. Più ricordiamo a noi stessi gli aspetti positivi delle cose, più facilmente svilupperemo questo atteggiamento positivo persino in casi di grande stress.

Un altro atteggiamento interessante consiste nel non paragonarsi a nessuno. Di solito questi paragoni sono del tutto innecessari e non fanno che aumentare i livelli di stress. La ragione è perché tendiamo a paragonarci con chi è vicino ai nostri ideali e, invece di trarne ispirazione, ciò che accade è che finiamo per sentirci inferiori, iniziando anche a provare invidia. Tuttavia, in questi casi possiamo optare per paragonarci ad altri che hanno meno e sentirci grati per quello che abbiamo, sebbene all’apparenza non sia molto, oppure scoprire ricchezze che vanno al di là delle cose materiali e virtù più interessanti di quelle puramente fisiche.

Infine, una buona abitudine per coltivare la gratitudine è tenere un “diario di gratitudine” che aiuta a mantenere un atteggiamento positivo ogni giorno. Inoltre, può essere utile per ottenere una fonte di ispirazione positiva nei momenti negativi, risultando sicuramente valida essendo il frutto della nostra esperienza personale.