Le relazioni a distanza possono funzionare?

· 1 aprile 2015

Per molte coppie è difficile, ma per altre è davvero impossibile. Amore e distanza sono due concetti che non si tengono quasi mai per mano. Il fatto è che, quando si inizia una relazione con qualcuno, ci deve sempre essere dell’attrazione fisica, la necessità di stare con una persona, toccarla, sentirla e abbracciarla. Tuttavia, se uno dei due partner deve allontanarsi per motivi lavorativi o personali, in un modo o nell’altro la relazione è destinata a cambiare e deve adattarsi alle nuove circostanze; altrimenti, non può che finire.

E voi? Vi siete appena allontanati dal vostro partner per un periodo abbastanza lungo, ma pensate che potete continuare a difendere il vostro amore? Perfetto. Oggi vi diamo alcuni consigli che potranno aiutarvi a mantenere viva la vostra relazione nonostante la distanza.

Il ritorno è necessario

In parte è normale che una persona sia costretta a spostarsi per ragioni professionali o personali. Tuttavia, la partenza deve avere una “data di scadenza”. Non importa che sia un mese o un anno, ma la coppia deve avere l’obiettivo di riavvicinarsi una volta trascorso quel lasso di tempo. In questo modo, saprete che arriverà il momento in cui recupererete la passione e il tempo perso.

Se invece la distanza è una condizione definitiva, probabilmente il rapporto di coppia non avrà molto futuro. L’unico modo di non farlo morire è andare ad abitare insieme e iniziare una nuova vita in un altro posto. Se entrambi i membri della coppia, però, sono costretti a vivere separati in modo permanente, prima o poi la fiamma dell’amore si spegnerà.

Non lasciatevi sopraffare dalla tristezza o il senso di abbandono

Una volta che avete preso la decisione di portare avanti la relazione nonostante la distanza, non vi restano altre opzioni se non quella di accettare la situazione. Quando vi separate dal partner, quindi, cercate nel limite del possibile di sfruttare quel tempo per dedicarlo a voi stessi, a socializzare con altre persone oltre al vostro partner e per realizzare quelle attività che, per un motivo o per l’altro, non potevate fare in coppia.

In questo modo non diventerete persone emotivamente dipendenti e, quando lui o lei torneranno vicino a voi, potrete godervi il rincontro in modo più sano e intenso. Prima di tutto bisogna avere pazienza, e adattarsi alla nuova situazione il prima possibile.

Nonostante la distanza, ci deve essere comunicazione

La separazione in sé non implica che dobbiate smettere di parlare tra voi. Tuttavia, è normale che ci sia meno contatto e, proprio per questo motivo, è molto importante stabilire una sorta di routine nella vostra comunicazione (per esempio, sentendosi sempre a fine giornata). Raccontatevi anche i problemi e le preoccupazioni che avete avuto, in questo modo riuscirete a far sì che la relazione non si raffreddi e non cada nel dimenticatoio.

Allo stesso modo, è importante anche essere sinceri e parlare di ciò che vi dà fastidio nella relazione con il partner. La distanza, infatti, può far sì che anche il problema più piccolo faccia scattare una scintilla che potrebbe far crollare la vostra relazione; ma con l’aiuto di internet, dei social network, le chiamate su Skype, ecc. è possibile mantenere il contatto con le persone che amate.

Infine, cercate soprattutto di vedere sempre il lato positivo di questa nuova situazione. Chissà, magari l’aver affrontato la distanza e l’essersi ritrovati farà sì che la vostra relazione diventi molto più solida. Non credete?

Immagine per gentile concessione di rudall30