I meravigliosi desideri di una donna dopo i 40 anni

· 10 marzo 2016

La crescita psicologica di una donna durante la maturità rappresenta una vera e propria celebrazione della sua anatomia, della sua chimica, del suo riso. È proprio a quest’età, infatti, che si libera e fuoriesce la “dea” che è in noi.

È a quest’età che si comincia a recuperare il senso delle proprie esigenze, è a quest’età che la donna fa un passo avanti imparando ad essere la protagonista della sua vita e delle sue percezioni.

Tuttavia, questa fase fatta di crescita e cambiamenti non è sempre tutto rosa e fiori. Il bivio che si presenta dinanzi alla donna la porta a provare l’irrefrenabile necessità di compiere tutti i suoi sogni e desideri, andando a scontrarsi di colpo con tutte quelle aspettative sociali che fino ad ora l’avevano trattenuta.

donna-luna

Cosa cerca una donna matura?

Superati i 40 anni, la donna non si trasforma in una mappa misteriosa che nasconde indovinelli indecifrabili, bensì impersona la determinazione di chi sa farsi valere, rivendicando sé stessa in ogni aspetto della vita.

Che cos’è, però, che viene davvero reclamato con forza dalle donne che entrano in questa fase?

Indipendenza emotiva e sociale

Guardarsi alle spalle e trovarsi a contemplare l’inizio e il corso della prima metà della vita, porta la donna a reagire a quello che le si prospetta nel presente. Così, con l’intenzione di rispolverare i luoghi in cui è stata e fino a dove è arrivata, una donna riempie di forza quei sogni rimasti incompiuti da giovane, preparando il terreno per ricominciare in questa fase.

Rispetto e fiducia

Si tratta di due pilastri fondamentali che potrebbero entrare in conflitto con alcune imposizioni culturali alle quali le donne si sono ormai abituate, rassegnate. Questo è il meraviglioso momento in cui la luce potrà tornare ad accendersi con intensità maggiore, favorendo il ripresentarsi di valori che non avrebbero mai dovuto essere spezzati.

Attenzione e considerazione

Una donna con più di 40 anni ha probabilmente assistito, durante il corso della sua vita, a come molte delle sue necessità fossero ignorate e messe da parte per il solo fatto di essere donna. È un fenomeno che accade a tutte le età, ma forse è in questa tappa che le richieste di attenzioni e di sostegno assumono una maggior rilevanza.

cerchio-donne

Dimostrazioni di affetto

Le carezze, i baci e le attenzioni sono un fedele riflesso della permanenza e dell’interesse, entrambi elementi a cui in questo momento si attribuisce grande valore.

Recuperare e rinnovare l’erotismo e la sensualità del corpo

Uno dei desideri più profondi delle donne di quest’età è quello di tornare a sentire la bellezza e l’entusiasmo per il proprio corpo. Non è però così facile guardare apertamente alla propria sessualità.

Il corpo fa parte di un percorso che conduce al senso e alla libertà, ed è per questo che al corpo femminile della donna matura viene attribuito il periodo della biologia e della liberazione, concetto che porta ad una perpetua rivoluzione della concettualizzazione della donna stessa.

Questo avviene perché nella nostra cultura e in gran parte della nostra biologia, la sessualità è intimamente legata all’immagine corporale e all’autostima. In questo modo, il fatto di sentirsi attraente non è determinato dall’apparenza, bensì dal lavoro che ciascuna esegue su di sé.

“Quando parlo dell’erotico, dunque, ne parlo come di un’asserzione della forza vitale delle donne; di quella potenziata energia creativa, la cui conoscenza e il cui uso stiamo ora rivendicando nel nostro linguaggio, nella nostra storia, nella nostra danza, nel nostro amore, nel nostro lavoro, nelle nostre vite.”

-Audre Lorde-

erotismo-donna

Vivere la vita ed apprezzare ciò che la circonda

Amici, hobby, studio, lavoro… Il desiderio di godersi e vivere a pieno tutto quello che la vita porta con sé diventa una necessità di base ed ineludibile a quest’età.

Provare qualcosa in più dell’amore: la complicità

La complicità si basa sul sostegno costante, delicato e reciproco fra due persone. Questa sensazione va al di là dell’amore e delle carezze, rappresenta una connessione più profonda che trascende il contatto intimo o amoroso.

Essere donna oltre a madre e nonna

Di solito, l’educazione della donna si basa sull’idea che la maternità implichi la completa sottomissione alla natura, al sacrificio, al dovere e alle imposizioni. Per generazioni, le società hanno considerato la donna come essere predisposto a null’altro se non alla maternità e ai lavori di assistenza; la volontà, l’appetenza o la capacità di provare piacere della donna non trovavano spazio alcuno.

In questo senso, si contempla la libertà della donna come il risultato della sua crescita personale e sociale. Per questo, è importante dedicarsi alla propria interiorità, curare il proprio corpo e i propri processi interni.

donna-stelle

“A quest’età viviamo un momento decisivo: possiamo continuare a subire tutte quelle relazioni, lavori e situazioni che ci stanno ormai stretti, scelta che accelererà drasticamente il processo di invecchiamento e la possibilità di ammalarci; oppure possiamo acconsentire allo sviluppo che il nostro corpo e i nostri livelli ormonali stanno reclamando. A quest’età abbiamo la possibilità di rifornire la nostra vita a partire dall’anima. Questo è il minimo richiesto per ottenere un risultato. Quando troviamo il coraggio di farlo, siamo davvero pronte per la primavera della seconda metà della nostra vita.”

-Christiane Northrup-

Infine, durante questa nuova fase, ciascuna donna tende a decidere per se stessa, mostrandosi nella sua femminilità e personalità come in un insieme di doni, carenze, impressioni, orientamenti e desideri.

Allo stesso tempo, la donna a quest’età sarà disposta e moralmente obbligata ad insegnare al resto delle generazioni femminili a dare valore a se stesse, poiché la più idonea e competente per farlo sarà proprio colei che sta vivendo questa fase.