Imparare dagli errori. Si inciampa per poi volare

· 8 maggio 2016

Tutti commettono errori nel corso della vita: instauriamo relazioni con persone che non ci trattano bene, prendiamo decisioni personali o di lavoro di cui poi ci pentiamo, diciamo cose che non intendevamo dire e feriamo gli altri, ecc.

Tuttavia, l’importante non è solo imparare dagli errori per non cadere più a terra: bisogna anche fare in modo che quell’errore non sia una semplice caduta, che ci permetta di riflettere e di ri-spiccare il volo. Non dobbiamo lasciarci vincere dallo sconforto o dai pensieri negativi su noi stessi; è essenziale essere capaci di vedere oltre e di dare la giusta importanza alle cose.

Gli errori sono porte verso la scoperta”

(James Joyce)

Come imparare dagli errori

Imparare dagli errori che commettiamo non è semplice, perché tendiamo a ripetere la stessa azione in situazioni simili; tuttavia, il buon senso e la logica ci dicono che se facciamo sempre la stessa cosa, otterremo sempre lo stesso risultato. Avete mai provato a fare qualcosa di radicalmente diverso? In questo modo, inizierete a dimostrare che state imparando dai vostri errori e che lotterete con intelligenza e tenacia per non cadere nel medesimo fallo.

impara errori 2

Talvolta, gli errori provengono da una mancanza di coerenza tra ciò che desideriamo e ciò che facciamo. Forse il nostro stile di vita non è quello che sogniamo, ma se non facciamo nulla per cambiarlo, tutto ci sembrerà sbagliato a causa di una semplice assenza di coerenza. Riflettete sulla vostra vita e verificate che i vostri obiettivi siano compatibili con ciò che state facendo.

Pensate sempre positivo

Nel corso della giornata, ci castighiamo con parole molto dure, che ci feriscono: “non ci riesco”, “non ne sono capace”, “per me è impossibile”, ecc. Queste frasi vanno assolutamente sostituite con “ci proverò”, “se commetto uno sbaglio, imparerò”, “farò tutto il possibile”, “non voglio arrendermi”.

Se una persona esce dalla vostra vita, magari è perché deve entrarci qualcuno che vi può rendere più felici; se perdete un lavoro, forse imparerete ad apprezzarvi e a trovare un impiego che vi piaccia di più; se il vostro partner vi ha lasciati, può darsi che aveste bisogno di godervi un po’ di tempo in solitudine. Non avete commesso un errore: ci sono cose che devono succedere, affinché possiate maturare e imparare qualcosa su di voi.

“C’è una forza motrice più potente del vapore, dell’elettricità e dell’energia atomica: la forza di volontà”

(Albert Einstein)

Non fermatevi di fronte al fallimento

È vero che gli errori vanno analizzati con attenzione per capire cosa ci ha spinti a sbagliare, ma non dobbiamo nemmeno permettere che un fallimento ci paralizzi. La vita non è una strada retta, bensì un percorso pieno di buche, curve, salite e ostacoli di ogni tipo.

“Un uomo può sbagliarsi molte volte, ma non diventerà un fallito finché non inizia a scaricare la responsabilità dei suoi errori sugli altri”

(John Borroughs)

impara errori 3

Assumetevi le vostre responsabilità

Quando commettiamo un errore, tendiamo a cercarne la spiegazione negli altri o in situazioni esterne. In questo caso, è importante fermarsi, riflettere e assumerci le nostre responsabilità. Affrontare le conseguenze dei nostri errori e assumercene la responsabilità è segno di maturità.

Imparate a volare

Se imparate, se non vi arrendete, se vi riferite a voi stessi in modo positivo, quando commetterete un errore, sorriderete. Sarà una semplice caduta e poi potrete volare. Volerete alti verso i vostri sogni e desideri e non permetterete a un semplice errore di scoraggiarvi e farvi perdere quota. Ricordate che il successo nella vita è fatto di molte prove e fallimenti che vi serviranno da lezione.

Ognuno di noi deve assumersi la responsabilità di ciò che gli succede nella vita e andare avanti imparando dopo ogni caduta; solo così saremo capaci di andare oltre e di conquistare i nostri sogni.

“Se lo vuoi davvero, puoi volare, devi solo avere fiducia in te stesso”

(Steve Jobs)