La forza del cambiamento è dentro di voi

12 novembre 2015 in Psicologia 21 Condivisi

Alle volte il sentiero della vita che stiamo percorrendo non è fra i più positivi. Ci sentiamo frustrati, sfiduciati, niente va bene e non sappiamo come far cambiare le cose.

Quando ci si sente così persi, quando la depressione o problemi anche maggiori ci soffocano, rivolgersi a uno psicologo è un’opzione. Ma chi ci dà la garanzia che risolverà il nostro problema?


“Nessuno può mettervi in una prigione psicologica, ci siete già.”

-Jiddu Krishnamurti-


Andare dallo psicologo diventa una via di fuga, a volte anzi ci andiamo perché crediamo di essere incapaci di trovare una soluzione per noi stessi. Ma ne siete proprio sicuri?

Oggi scoprirete che spesso si va dallo psicologo per mera comodità. In realtà, la soluzione è dentro di noi. Scopritela! Imparate a conoscere lo psicologo che giace dentro di voi.

la-forza-del-cambiamento

Voi vi conoscete meglio di chiunque altro

Quando andiamo dallo psicologo, questi cercherà innanzitutto di conoscervi. A meno che non sia un vostro conoscente o qualcuno della vostra stessa famiglia, lo psicologo non sa assolutamente nulla di voi.

A prescindere da quanto poco piacevole possa essere il dover raccontare tutto di se stessi ad uno sconosciuto seduto di fronte a noi, spesso questa situazione ha effetti terapeutici.

Parlare di noi stessi ci farà riflettere sulla nostra vita e ricordare momenti che credevamo di aver dimenticato.

Tutto questo sarà importante per risolvere i problemi che ci troviamo ad affrontare in quel momento. Nonostante tutto, però, lo psicologo non arriverà mai ad avere una conoscenza di voi uguale a quella che avete di voi stessi.

Anzi, forse avete intenzionalmente impedito che accada. Sono davvero poche le persone che possono dire di sapere tutto di noi, ed è anche facile che qualche informazione ci scappi.

Sentimenti, pensieri, sogni… sono tutte cose che viviamo da soli e che non possono essere condivise con nessuno. Se state passando un brutto momento, siete voi gli unici a sapere come reagirete e per quali motivi.


“Solo chi si conosce è padrone di se stesso”

-Pierre de Ronsard-


Ci sono cose che non vogliamo far sapere a nessuno. Forse il problema che ci affligge in questo momento è legato ad un sentimento di colpevolezza che ci imbarazza, magari proprio qualcosa che non vi sentireste di raccontare al vostro psicologo. Questo aspetto è molto importante ai fini della buona riuscita della terapia.

Essere totalmente sinceri è fondamentale, ma non c’è sincerità più grande di quella che professiamo a noi stessi.

Positività, cambiamento e sforzo

Chi ha detto che sarebbe stato facile? Tutto ciò per cui vale la pena lottare ha prezzo! Per prima cosa pensate sempre positivo.

Siamo di fronte ad una situazione negativa che ci sta rendendo la vita difficile e complicata. Qualcosa di inatteso, che ci sta sfuggendo di mano. Cosa fare di fronte a queste situazioni?

La nostra vita è cambiata, adesso bisogna cercare di superare e cambiare con positività anche la situazione di disagio che stiamo vivendo. Per questo è fondamentale essere pienamente coscienti di ciò che sta accandendo.

la-forza-del-cambiamento2

Lo psicologo può essere d’aiuto, ma siamo noi a dover credere nel problema e desiderare di superarlo. Altrimenti, lo psicologo non potrà fare nulla per noi.

Immaginiamoci questa situazione: un ragazzo o una ragazza che soffrono di anoressia. Questo disturbo spesso scaturisce da problemi più profondi; non mangiare non implica che lei o lui si vedano grassi, si tratta più che altro di un meccanismo di “autolesionismo” contro qualcosa che fa male.

La persona sa di essere magra, eppure cerca di diventarlo ancora di più. Si sta “distruggendo”, sta soffrendo per qualcosa di più complicato.

Questa persona può andare dallo psicologo, anzi potrebbe addirittura chiedere aiuto di sua spontanea volontà. Sa di avere un problema ed è intenzionata a superarlo. Ma si può lasciare l’intero problema nelle mani dello psicologo? No.

È la persona stessa che dovrà uscire dal problema. Lo psicologo può orientarla, è una figura che consiglia e consente di aprire gli occhi e di scegliere il cammino migliore.

Solo la persona affetta dal problema dovrà tirar fuori le forze necessarie per uscirne. È la sola e unica a poter prendere l’iniziativa per il cambiamento.


“Un po’ di persistenza in più, ancora qualche sforzo, e ciò che sembrava un fallimento senza speranza può trasformarsi in un glorioso successo”

-Elbert Hubbard-


Come avete potuto vedere, voi stessi potete diventare il vostro miglior psicologo. Essi possono orientarci, aprirci gli occhi, aiutarci… Ma non possono fare miracoli. La forza del cambiamento, lo sforzo, ricade solo su di voi.

È però importante tenere a mente che se siamo sopraffatti e disorientati, chiedere aiuto ad uno psicologo è fondamentale.

Guarda anche