La solitudine durante la maternità

5 Giugno 2020
Sono molte le donne che provano un senso di colpa e confusione perché si sentono sole dopo la nascita di un figlio. Eppure, questo sentimento è piuttosto diffuso.

In generale, la società ha un’idea piuttosto romantica della maternità. L’arrivo di un figlio viene percepita come la fase di massima realizzazione per una donna. Ci si aspetta che sia un momento di gioia e di soddisfazione e che segni il completamento e il senso della vita. È per questo che molto donne si sentono confuse e in colpa quando provano solitudine durante la maternità. 

Sebbene si tratti senz’altro di un’esperienza bella e gratificante, non è un idillio. Proprio per questo è necessario dare visibilità al lato meno piacevole della maternità, alle sfide e alle difficoltà che comporta. Tra queste, il senso di solitudine che può vivere la madre durante la prima infanzia del figlio.

Madre triste

Una fase solitaria

Con la nascita di un figlio, la vita cambia. Il corpo muta, le emozioni diventano più intense e instabili a causa del flusso di ormoni. A tutto questo bisogna sommare lo stress psicologico che deriva dall’assunzione di un nuovo ruolo. Un ruolo che molto spesso nasconde, quasi fino a eliminare, tutti gli altri che definiscono l’identità.

All’improvviso sembra di non essere più donna, moglie, figlia, amica o professionista. Si è solo madre, a tempo pieno e praticamente da sola. Questa nuova creatura ha continuamente bisogno di noi e da noi dipende per mantenersi in salute fisicamente ed emotivamente.

Nonostante si possa contare sull’aiuto del padre e sul sostegno dei familiari, in fine dei conti sono le madri a trascorrere 24 ore su 24 in casa con i piccoli.

La mancanza di sonno, la fatica fisica ed emotiva e l’assenza di una compagnia adulta per la maggior parte del tempo può fare sentire il peso della maternità. Un peso di cui nessuno ci aveva parlato e per il quale potremmo arrivare a sentirci profondamente in colpa e poco valide nel ruolo di madri.

Come è possibile provare questa tristezza, questa apatia e questa fatica, se dovremmo sentirci euforiche e soddisfatte per il solo fatto di tenere tra le braccia i nostri bambini?

Il senso di solitudine durante la maternità è estremamente comune nei primi anni di vita dei figli. Portare sulle spalle il peso dell’educazione, e farlo da sole, può arrecare non pochi danni allo stato d’animo.

Per questo motivo è importante che le donne siano consapevoli dell’effettiva esistenza di questa problematica e possano ricevere un aiuto per contrastare gli effetti nocivi della situazione.

Senso di solitudine durante la maternità

Come alleviare il senso di solitudine durante la maternità?

Innanzitutto, dimenticate il senso di colpa. Non sentitevi in obbligo di essere pienamente soddisfatte in ogni momento che segue la nascita dei vostri figli.

Ogni emozione ha la sua importanza: avete diritto di sentirle ed esprimerle. Tuttavia, cercate di risalire alle origini, così da trovare una soluzione.

Se vi sentite sopraffatte o sole, non significa che non amiate i vostri figli o che non siate delle brave madri. Si tratta semplicemente di un campanello di allarme del fatto che forse avete bisogno di riposo o di recuperare parte della vostra identità. Ricordate quanto valete, ricordate che avete altre sfaccettature, che siete brillanti e gradevoli e che non siete solo madri.

Se invece vi sentite così, non esitate a chiedere aiuto, a delegare e a rivolgervi ai vostri cari per alleggerire, almeno in parte, il vostro carico di lavoro. Fate in modo che siano le altre persone a occuparsi delle faccende domestiche o delle cure del piccolo, almeno in alcuni momenti.

Questo vi permetterà di concedervi un bagno, di andare a fare una passeggiata o di scambiare quattro chiacchiere con le amiche.

La solitudine durante la maternità e l’importanza di prendersi cura di sé

I primi anni di vita di un bambino possono assorbire le energie della madre, che potrebbe trascurarsi e mettere la propria felicità all’ultimo posto.

Non dimenticate però che prendersi cura di se stesse significa prendersi cura del proprio piccolo. Un bambino ha bisogno di una madre felice, serena e soddisfatta. Se troverete spazio per occuparvi della vostra salute fisica e mentale, sarete più disposte a prendervi cura dei vostri figli.

Il senso di solitudine tipico della maternità è piuttosto diffuso, ma non per questo insormontabile. Cercate di entrare a contatto con altri adulti e, a volte, pensate prima a voi stesse. La maternità non dovrebbe farvi sentire in gabbia.

  • Berlanga Fernández, S., Pérez Cañaveras, R. M., Vizcaya Moreno, M. F., & Berlanga Fernández, F. (2014). Satisfacción en la provisión de redes de apoyo social en grupos de acompañamiento a la maternidad. Enfermería global13(33), 18-32.
  • Hidalgo García, M. V., & Menéndez Álvarez-Dardet, S. (2009). Apoyo a las familias durante el proceso de transición a la maternidad y la paternidad. Familia: Revista de ciencias y orientación familiar, 38, 133-152.