È la verità a soddisfare davvero l’anima

25 giugno 2016 in Emozioni 59 Condivisi

Dire una bugia o non dire la verità per non ferire un’altra persona o per nascondere la realtà: è accaduto a tutti noi. Abbiamo paura di fare del male a qualcuno, ci vergogniamo di ciò che gli altri potrebbero pensare e siamo reticenti a mostrare i nostri sentimenti.

Tuttavia, quando non diciamo la verità o non la diciamo tutta, qualcosa dentro di noi si ritorce, ci ricorda che non stiamo agendo in modo onesto nei nostri confronti e sentiamo che manca qualcosa. Forse, mentire è altrettanto sbagliato quanto non dire la verità. A volte nascondiamo la nostra vera età o il nostro livello di lingua straniera oppure mentiamo riguardo aspetti più importanti come i nostri sentimenti.

Paura di dire la verità

Spesso abbiamo paura di dire la verità perché temiamo quello che gli altri potrebbero pensare. Tuttavia, questa giustificazione può finire per farci annegare in una realtà che non è la nostra, può trasformarci in persone che non siamo.

Volto di donna con fiori

L’onestà è una di quelle caratteristiche fondamentali per relazionarci con gli altri ed è importante prendersene cura e rispettarla, far sì che ci distingua e che ci accompagni in ogni nostra azione e parola.

Non dobbiamo dimenticare che la paura è un’emozione che ci protegge da un’eventuale situazione pericolosa, ma come tutti i sentimenti, può essere gestita e controllata. I neuroscienziati si sono domandati se la paura sia effettivamente un semplice meccanismo di difesa che ci protegge dagli allarmi psicosociali, che ci spinge a dimenticare e a nascondere ciò che, in realtà, sappiamo essere la verità.

Il coraggio necessario per dire la verità

A volte, dire la verità è un vero e proprio atto di coraggio, significa parlare con il cuore e dire ciò che pensiamo davvero, senza nasconderci dietro false apparenze. Essere coraggiosi significa guardare l’altra persona negli occhi e dirle che la amiamo o che non l’amiamo più, far sì che le nostre anime e i nostri cuori battano all’unisono di fronte a delle parole che sorgono dal più profondo del nostro essere.

Quando diciamo la verità, ci spogliamo di fronte agli altri, ci mostriamo tali e quali siamo e ciò può fare paura, ma non è possibile nascondersi troppo a lungo dietro a false vesti, dietro ad apparenze inventate.

Se sbagliate, chiedete scusa

Nella vita, tutti abbiamo commesso degli errori quando, per esempio, cercavamo di proteggere un’altra persona e abbiamo deciso di nascondere la verità. Tuttavia, in un modo o nell’altro, la verità finisce sempre per venire a galla e anche il nostro errore verrà messo in luce. In questi casi, basta chiedere scusa ed essere onesti e vedrete che vi sentirete sollevati e valorizzati.

Sbagliare è umano, non si fa apposta e l’unica cosa da fare in questi casi è imparare la lezione ed evitare che succeda di nuovo. Bisogna riflettere su quello che è successo ed essere onesti con se stessi e con gli altri.

I benefici di dire la verità

Uno studio condotto da alcuni ricercatori dell’Università di Notre Dame, negli Stati Uniti, ha dimostrato che, in media, ogni settimana gli americani dicono 11 bugie. Durante 10 settimane, lo studio ha analizzato le risposte di 110 persone ad alcuni quesiti specifici.

La metà delle persone era stata preparata per dire meno bugie e questo è stato il gruppo che, secondo la professoressa di psicologia Anita E. Kelly, ha visto un maggiore miglioramento nella propria salute. Tra i benefici, i ricercatori hanno osservato una riduzione della tensione e, inoltre, un numero minore di casi di cefalee e mal di gola.

Donna con occhi chiusi

Perché mentiamo

In generale, le persone mentono per tre motivi principali: per adattarsi ad un ambiente ostile, per evitare di essere puniti oppure per ottenere un premio o vincere qualcosa. A volte, per esempio, ci sono persone che mentono riguardo alle proprie capacità professionali per riuscire ad ottenere un lavoro, il che significa mentire per ottenere una ricompensa. Altre volte, invece, le persone mentono quando si sentono minacciate, per riuscire a essere accettate.

Non dobbiamo dimenticare che la menzogna è direttamente collegata alla nostra autostima. Mentiamo quando il nostro ego si vede minacciato o quando vogliamo trarre profitto da una situazione. In questo contesto, la bugia si trasforma in un meccanismo di difesa, in un’arma per sopravvivere. Tuttavia, in tutti i casi bisogna fare differenza tra chi si sente colpevole e prova rimorso e chi, invece, non prova niente e finisce per credere ai propri inganni.

La verità viene sempre a galla

Non dobbiamo dimenticare che quello che celiamo, che non diciamo, prima o poi e in un modo o nell’altro verrà a galla. La verità trova sempre la strada per uscire fuori, per manifestarsi, perché è la verità a soddisfare davvero l’anima, a renderla più nobile e a liberarla.

Guarda anche