L’arte nello sviluppo dei bambini

1 Maggio 2020
L'arte è un elemento determinante nello sviluppo dei bambini. In questo articolo spiegheremo in che modo influisce positivamente sulle fasi della crescita.

L’arte nello sviluppo dei bambini gioca un ruolo più importante di quanto si pensi, oltre a essere considerata una disciplina fondamentale per l’educazione. Da un lato, le attività artistiche stimolano l’apprendimento di altre materie, come la lettura o la matematica. Dall’altro, favoriscono lo sviluppo della percezione, delle capacità motorie e dell’interazione sociale.

Ma l’arte è anche un prezioso veicolo di espressione per i piccoli, poiché può diventare un ottimo modo di comunicare con gli adulti e i coetanei. Attraverso le diverse attività artistiche, possono esternare pensieri, sentimenti e interessi.

Promuovere l’arte durante l’infanzia significa fornire strategie per incanalare le diverse forme di espressione dei bambini.

Per la pedagoga e specialista in espressione plastica Lina Idárraga, l’arte è un’esperienza che permette ai bambini di esprimere i loro sentimenti. Può anche essere usata per trattare tutte le forme di disabilità grazie al grande numero di benefici che offre.

Secondo questa autrice, attraverso la musica, la danza e l’espressione corporea, i bambini trasmettono idee e sogni. Nel momento in cui i genitori e gli adulti imparano a interpretare questa lingua, saranno in grado di instaurare una comunicazione più diretta e sincera.

Gli psicologi concordano anche sul fatto che l’arte nello sviluppo dei bambini è fondamentale a qualsiasi età. Tuttavia, la prima infanzia è il periodo ideale per insegnare ai piccoli le diverse discipline artistiche esistenti. Questa fase, infatti, coincide con una maggiore capacità di assorbire, facilmente, qualsiasi nozione.

Mani colorate e la arte nello sviluppo dei bambini

L’importanza dell’arte nello sviluppo dei bambini

Vediamo in che modo l’arte influisce sullo sviluppo dei bambini, analizzando le diverse tipologie espressive che possono essere applicate in un normale contesto didattico.

1- Musica

La musica è stata introdotta nel curriculum pedagogico in età prescolare per via della sua importanza in termini di sviluppo infantile. Per esempio, favorisce lo sviluppo cognitivo, uditivo, sensoriale, vocale e motorio.

Il linguaggio musicale è universale e i bambini che vivono a contatto con la musica ottengono numerosi benefici. Tra le altre cose, imparano a convivere meglio con gli altri, imparano a rilassarsi e il loro udito viene stimolato.

Oltre a ciò, la musica favorisce l’apprendimento attraverso le canzoni per bambini in cui le rime e le ripetizioni sono continue e accompagnate da gesti mentre si canta. In modo divertente, i piccoli aumentano il loro vocabolario e capiscono meglio il significato delle parole.

D’altra parte, cantare loro queste filastrocche e ascoltare musica assieme a loro, oltre a produrre cambiamenti a livello fisiologico, favorisce lo sviluppo di un forte legame affettivo con i genitori. Stimola, quindi, l’intelligenza emotiva dei figli.

2- Letteratura

Gli psicopedagoghi specializzati nella stimolazione precoce della lettura concordano sul fatto che leggere è un’abitudine difficile da acquisire in età adulta. In generale, l’amore per la lettura ha la possibilità di consolidarsi quando viene stimolata durante l’infanzia.

La lettura offre molti benefici ed è una delle attività più appaganti. Sviluppa abilità cognitive come la memoria, il linguaggio, la capacità di astrazione e l’immaginazione.

I libri rivelano ai bambini un meraviglioso mondo di sogni e divertimento. La lettura stimolata in tenera età, sotto forma di attività giocosa, fa sì che i bambini non la percepiscano come un obbligo, bensì come una forma di intrattenimento. In questo modo, quando vorranno trascorrere il loro tempo libero, sentiranno il bisogno, da soli, di inserire dei libri nelle pause di gioco.

Tuttavia, indipendentemente dal fatto che i bambini inizino a leggere a scuola, questo apprendimento richiederà un rafforzamento a casa per essere pienamente sviluppato. Sostenerli in questo rafforzerà il  nostro legame con loro e contribuirà a instaurare una relazione molto speciale.

Lo ribadiamo: la lettura non dovrebbe essere vista mai come un obbligo, ma come un momento divertente anche da condividere con papà, mamma o i fratellini.

I benefici della lettura per i bambini

3- Disegno

Disegnare e dipingere sono due attività artistiche che facilitano e permettono al bambino di migliorare in molte aree. Tra le altre cose, aiutano a sviluppare le capacità motorie, la scrittura, la lettura, la creatività e ad aumentare la fiducia in loro stessi.

Queste discipline sono un mezzo eccellente per il bambino per esprimere sentimenti, emozioni e sensazioni. Come se ciò non bastasse, contribuisce in modo significativo alla formazione della personalità e al raggiungimento della maturità psicologica.

Per promuovere la creatività naturale, è consigliabile favorire il disegno libero. Tramite questa semplice attività, il bambino potrà dare libero sfogo alla sua immaginazione e al suo personale modo di esprimersi. Per questo è consigliabile facilitare l’accesso a diversi materiali come cera, plastilina, acquerelli… e a diversi supporti di disegno come ardesia, murales, cartoni, tessuto.

Meglio quindi allestire una cameretta adatta, non un museo dove tutto è intoccabile e delicato, ma che preveda spazi di libertà in cui il piccolo potrà “sporcare” senza problemi, imparando a giocare con l’arte e, di conseguenza, a esplorare il suo mondo interiore iniziando a conoscersi meglio.

“Il pittore ha prima nella mente, e poi nelle mani, tutto ciò che è nell’universo.”

Leonardo da Vinci

4- Il teatro

Il teatro è un altro mezzo per introdurre l’arte nello sviluppo dei bambini. Li aiuta a imparare valori importanti come il rispetto e la tolleranza.

Nel teatro, i bambini rappresentano opere in cui devono rappresentare persone molto diverse da loro. Possono così identificarsi con i personaggi imparando dalla loro esperienza. In questo modo, la loro apertura mentale verrà notevolmente incoraggiata.

Il teatro può anche aprire le porte all’immaginazione e alla creatività. E, sebbene questi benefici possano essere raggiunti semplicemente portando il bambino a vedere un’opera, saranno amplificati se recita in prima persona.

5- Espressione corporea per introdurre l’arte nello sviluppo dei bambini

Attraverso il movimento e l’espressione corporea, i bambini potenziano e favoriscono il loro sviluppo fisico: la sana crescita del corpo, la sicurezza nella sua gestione, il mantenimento della flessibilità e lo sviluppo delle capacità naturali di muoversi, correre, saltare e girare. Vengono acquisiti anche l’equilibrio, la coordinazione e il controllo, che saranno necessari per lo sviluppo evolutivo.

Oltre a queste abilità fisiche, l’espressione dei bambini attraverso il corpo e il movimento influisce chiaramente sullo sviluppo della loro intelligenza emotiva, così come sugli aspetti sociali e creativi. Per questo motivo, sebbene l’espressione corporea non sia considerata una forma d’arte, può fornire alcuni benefici interessanti alla pari di quelli di discipline più classiche.

Bambina che fa la verticale sull'erba

L’importante è promuovere l’arte nello sviluppo dei bambini per permettere loro di esprimere i loro sentimenti in qualsiasi modo. La musica, la lettura, il teatro, il disegno, il linguaggio del corpo… Quando i figli sono piccoli, promuovere il loro lato artistico è uno dei doni migliori che possiamo fare loro.

In ogni casa dovrebbe sempre esserci un libro, uno strumento musicale e un pallone, non trovate?

“L’immaginazione diventa grande solo quando l’essere umano, in base al proprio valore e forza, la usa per creare. Se ciò non accade, l’immaginazione resta un semplice spirito che vaga nel vuoto.”

Maria Montessori