L’importante è che l’amore sia eterno finché dura

· 16 gennaio 2016

L’amore deve aver futuro, almeno finché esiste. Si deve poter avvertire chiaramente l’esistenza di qualcosa che mantenga la speranza di ciò che resta da vivere. Ovvero, la luminosa complicità di due cuori che si amano.

Anche se siamo consapevoli che niente è eterno, soprattutto quando si parla di sentimenti, di certo qualcosa di forte come l’amore sembra, invece, esserlo. Almeno finché dura.

È complicato gestire questi termini in un mondo che cancella i nostri sorrisi con la fretta. Di certo, però, se le stelle brillano è solo perché noi non smettiamo di guardarle, perché se non lo facessimo, nemmeno esisterebbero per noi. Lo stesso vale per l’amore, dobbiamo osservarlo per conoscerlo.

Il sole potrà scurirsi in eterno;
il mare potrà asciugarsi in un istante;
potrà rompersi l’asse della terra
come un fragile pezzo di cristallo.

Tutto succederà! La morte potrà
coprirmi con il suo manto funebre;
ma in me non potrà mai spegnersi
la fiamma del tuo amor.

“Amore eterno” di Gustavo Adolfo Bécquer.

Amore

L’amore non si trova, lo si costruisce

A volte sentiamo che l’amore non è più quello che era prima, che si è distorto e che resta solo qualcosa di fugace. Allora rimaniamo delusi perché non riconosciamo più il nostro partner, perché non si ha la certezza che sia “l’amore della nostra vita” e perché non riusciamo a capire che l’amore è molto più di due corpi che si amano.

Forse a volte l’amore non è serio perché non gli permettiamo di esserlo, perché abbiamo paura di perdere qualcosa e perché non crediamo nei miracoli o nelle favole. Ma il sentimento vero non si costruisce con le idee super romantiche delle favole Disney.

L’amore non sboccia se lo limitiamo; se gli diamo una data di scadenza, gli diamo anche un prezzo. C’è di più, a volte è così economico perché ci costa poco (in termino di impegno, ovviamente). Un paio di sguardi con un bacio e una frase che faccia rima con un “ti amo” leggero come una piuma.

È come se i corpi e la necessità ci stessero facendo perdere la giusta direzione. Uno non sceglie di chi innamorarsi, né il momento o il luogo in cui questo avviene. Questo non è amore, è altro. L’amore è più trascendente e più puro.

Amore2

L’illusione di una vita insieme

E quando saremo vecchi, potrò dirti che eri l’amore della mia vita…

Avere l’illusione o l’idea che il nostro amore duri genera fiducia e fa fare progetti in comune. Questi due ingredienti sono fondamentali per raggiungere la felicità e la stabilità nel rapporto di coppia.

Dobbiamo essere coraggiosi e impegnarci istante dopo istante. Perché l’amore non serve a nulla se lo imprigioniamo fin dall’inizio e non crediamo al suo potere o alla sua forza. Proprio questo segna l’abisso tra un partner e un compagno di vita.

Se parliamo di amore vero, stiamo parlando di qualcosa che non si può definire o delimitare. Non possiamo nemmeno controllarlo o imprigionarlo, perché l’amore è talmente vigoroso che, pur essendo nudo, non si sente vulnerabile.

Un amore va vissuto come se la vita fosse eterna, ma non il contrario. Godremo di più dell’amore se riusciamo a mettere un freno all’impazienza e alla fretta di raggiungere traguardi. In definitiva, se ci sbarazziamo della paura dell’impermanenza, del cambiamento e dei cicli dell’amore.

È ambizioso credere nell’amore eterno, ma se concediamo del tempo alle cose effimere, ne rimarremo piacevolmente sorpresi. L’idea è smettere di volere o tutto o nulla.
Non si tratta di comprare il cielo e di ipotecare la nostra vita, si tratta di affittare un terreno in cui ci sentiamo come in cielo. Questo è possibile solo quando non limitiamo in modo assurdo i nostri sentimenti.