Mi sembra che tutti mi guardino: perché succede?

Sentirsi osservati può far salire il nostro livello di attivazione. In alcuni casi, la situazione può diventare davvero scomoda, può danneggiare le nostre prestazioni.
Mi sembra che tutti mi guardino: perché succede?
Elena Sanz

Scritto e verificato da la psicologa Elena Sanz.

Ultimo aggiornamento: 20 dicembre, 2022

Sto camminando per strada, sono in viaggio sui mezzi pubblici o sto mangiando in un ristorante, e succede sempre la stessa cosa: sento che tutti mi guardano. Quando alzo lo sguardo, noto che persone strane e sconosciute concentrano la loro attenzione su di me, e questo mi mette a disagio e mi disturba. Perché mi sembra che tutti mi guardino e cosa posso fare?

Se le situazioni di cui sopra vi suonano familiari, non siete i soli. A tutti è capitato di sentirsi osservati a un certo punto; infatti, sicuramente venivano osservati, e cioè che gli esseri umani sono curiosi per natura. Tuttavia, se ciò accade troppo spesso, potrebbe trattarsi di una percezione errata soggettiva che è necessario correggere.

Perché mi sembra che tutti mi guardino?

Donna ansiosa per strada
Se sperimentiamo spesso che gli altri ci guardano, è consigliabile chiedere aiuto per scoprire cosa ci sta accadendo.

Innanzitutto va detto che è naturale che a volte ci si senta osservati. Nessuno di noi può evitare di guardare coloro che ci circondano quando siamo annoiati o non abbiamo nulla con cui occupare la mente. Osservare gli altri negli spazi pubblici non solo ci diverte, ma ci permette anche di imparare (dopo tutto, siamo animali sociali).

Inoltre, gli esseri umani sono in grado di notare lo sguardo degli altri con grande facilità. Anche con le spalle girate, possiamo sentire se qualcuno ci sta guardando. Questo fenomeno è noto come “scopaesthesia” e svolge una funzione evolutiva tenendoci attenti a ciò che ci circonda.

Ora, per la maggior parte delle persone questo non va oltre qualcosa di aneddotico. Se provi queste sensazioni molto frequentemente, potrebbe essere dovuto a uno dei seguenti motivi:

1. Aspetto fisico

Non c’è dubbio che le persone molto attraenti catturino più sguardi per strada. Ma questo non è solo dovuto all’aspetto o alla forma del corpo, ma anche al carisma, all’atteggiamento e al linguaggio non verbale. Pertanto, è possibile che gli altri ti guardino perché ti trovano attraente o perché dai loro una sensazione piacevole.

Lo stesso vale per le persone stravaganti, che indossano abiti appariscenti o acconciature insolite. Ciò che è diverso attira l’attenzione, ea volte non siamo molto sottili quando guardiamo quelli che non passano inosservati.

2. Fobia sociale o estrema timidezza, quando mi sembra che tutti mi guardino

Anche se stai effettivamente ricevendo degli sguardi, è probabile che la tua sensazione che tutti ti stiano guardando sia dovuta a un’errata percezione soggettiva. Questo è comune nelle persone che soffrono di fobia sociale o in coloro che soffrono di estrema timidezza. Questi individui hanno un elevato senso del ridicolo e una grande paura di essere giudicati, valutati o respinti dagli altri.

Questo li porta a stare attenti alla valutazione che gli altri fanno di loro. Sono in attesa dell’approvazione esterna e delle reazioni che provocano negli altri. Per questo motivo, possono sentirsi osservati in misura maggiore rispetto ad altre persone.

3. Maggiore consapevolezza di se stessi perché mi sembra che tutti mi guardino

Anche se non soffri di ansia sociale, potresti avere un’elevata consapevolezza di te stesso. Questo è qualcosa che sperimentiamo tutti in determinate situazioni; per esempio, quando dobbiamo parlare davanti a un pubblico.

In quei momenti siamo molto consapevoli dell’immagine che proiettiamo e di ciò che gli altri potrebbero pensare a riguardo; in qualche modo diventiamo osservatori esterni di noi stessi e prestiamo grande attenzione alle nostre azioni e gesti.

Per alcune persone, questo è quasi costante. La loro attenzione è eccessivamente concentrata su se stessi e controllano tutto ciò che dicono e fanno, come si muovono e gesticolano in ogni momento della giornata. Questa accresciuta consapevolezza di sé può portarli a pensare che gli altri ne siano consapevoli quanto loro stessi, quando non è così.

4. Insicurezze e bassa autostima

Ad alcune persone piace sentirsi osservati – infatti, la maggior parte di noi ha avuto questa sensazione -; tuttavia, di solito accade il contrario: monopolizzare gli sguardi provoca disagio e compromette le prestazioni; possiamo sentirci ridicoli, imbarazzati, pensare se abbiamo una macchia sui nostri vestiti, se siamo spettinati o se ci stiamo comportando in modo inappropriato. In ogni caso, attribuisco l’aspetto ad un vizio o difetto proprio.

Per questo motivo è comune che le persone che si sentono osservate soffrano anche di bassa autostima, la stessa che le fa sentire insicure. Ancora una volta, avendo un’immagine di sé negativa possono sentire che gli altri la condividono e che gli estranei per strada potrebbero criticarli o giudicarli negativamente.

Adolescente che si copre il volto a causa dei sentimenti di vergogna
Le persone con bassa autostima possono pensare che se gli altri le guardano è a causa di qualche loro difetto.

5. Tratti paranoici

Infine, non possiamo escludere la possibilità di qualche disturbo psicologico sottostante. Ad esempio, le persone con disturbo paranoico di personalità sono estremamente sospettose, diffidenti nei confronti degli altri e affermano che gli altri hanno sempre intenti dannosi nei loro confronti. Questo può riflettersi nel sentirsi costantemente osservati.

Qualcosa di simile può accadere se è presente un disturbo delirante. In questo caso, la persona può pensare che gli altri lo guardino per la sua grandezza o per uno scopo persecutorio. In ogni caso, è convinta che questa osservazione sia reale e risponda a un chiaro motivo.

Cosa posso fare se mi sembra che tutti mi guardino?

Se sentite che tutti vi stanno guardando e questa situazione sta influenzando la vostra vita quotidiana, è importante che cerchiate un aiuto professionale. Come abbiamo visto, le cause possono andare dalla bassa autostima a un problema di ansia o a un disturbo più grave. In ogni caso, è fondamentale ricevere supporto per trattare l’origine e ottenere strumenti per gestire ciò che si sente.

Forse è sufficiente per migliorare l’autostima e la fiducia in se stessi; Forse la paura di essere giudicati deve essere affrontata o l’eccessiva concentrazione su voi stessi va limitata, oppure potrebbe essere necessario un intervento più profondo e completo.

Solo uno specialista può aiutarvi a risalire alle origini e invertire la situazione che vi infastidisce. Non esitate a consultare uno specialista!

Potrebbe interessarti ...
Effetto riflettore: sentirsi osservati
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Effetto riflettore: sentirsi osservati

L'effetto riflettore indica la tendenza a pensare che chi ci circonda ci dedichi più attenzioni di quanto non faccia in realtà.




I contenuti di La mente è Meravigliosa hanno uno scopo puramente informativo ed educativo. Non sostituiscono la diagnosi, la consulenza o il trattamento professionale. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.