Processo decisionale nella coppia

22 maggio, 2020
Il processo decisionale nella coppia si basa più sulle nostre anticipazioni mentali che sulla realtà che viviamo con il partner.

Tutte le coppie affrontano situazioni nelle quali devono prendere delle decisioni. E per quanto importanti o meno siano, richiedono tutte una negoziazione. È perfettamente normale non essere d’accordo su tutto con il proprio partner oppure avere opinioni divergenti su come operare una scelta. Il processo decisionale nella coppia, di fatto, non consiste solo nel prendere posizione a favore o contro qualcosa; prendere una decisione insieme è una prova della forza e dell’armonia della relazione stessa.

In questo articolo cercheremo di individuare le variabili che influenzano il processo decisionale nella coppia e i problemi che possono nascere quando bisogna scegliere una direzione, correre un rischio, fare un grande cambiamento o perdere un’opportunità. In tal senso, ci concentreremo sulle decisioni più importanti e comuni che sono spesso fonte di conflitto:

  • Quando si vive una crisi di coppia o si sta insieme da tanto tempo (e i sentimenti non sono più gli stessi di prima), potrebbe nascere il dubbio se continuare a stare insieme o separarsi.
  • Fare l’importante passo della convivenza.
  • Trascorrere le feste con le rispettive famiglie d’origine (ad esempio: il fine settimana a casa dei suoceri, il Natale, la Pasqua, ecc.).
  • Sposarsi.
  • Avere dei figli.
  • Il tipo di istruzione da impartire ai figli.
  • Cambiare lavoro, avere una relazione a distanza o trasferirsi in un altro luogo.
  • Valutare altre modalità di rapporto nella coppia (ad esempio, una relazione aperta o il poliamore).
  • Il tempo da dedicare a se stessi, individualmente.
Coppia di spalle

Il processo decisionale nella coppia

La sicurezza in se stessi

L’opinione che si ha di se stessi e la percezione del fatto che la propria opinione abbia valore e un peso ha un grande influenza sul processo decisionale nella coppia. Le persone sicure di sé dispongono di tutte le risorse per difendere ciò in cui credono e influenzare la decisione finale. In altre parole, una persona che crede in se stessa ha un ruolo attivo nelle scelte di coppia, mentre chi è insicura rischia di rimanere all’ombra delle decisioni del partner.

Allo stesso modo, la sicurezza di sé rende meno probabile il tacere per paura del rifiuto. Sovrastare la paura nelle questioni delicate che riguardano la coppia è fondamentale per far valere la propria voce e prendere posizione. Le persone insicure sacrificano la loro capacità di influenza per fare una buona impressione; tendono a dire ciò che gli altri vogliono sentirsi dire o ciò che serve per evitare il conflitto.

Il posto che occupa l’altro nel progetto di vita condiviso

Quando si tratta di prendere una decisione di coppia, un aspetto chiave è dato dal posto che l’altro occupa nella nostra idea di futuro o progetto di vita. Il processo decisionale si basa pertanto più sul futuro che sul presente, ma cosa significa davvero?

Che il potenziale che intravediamo nel partner svolge un ruolo estremamente importante riguardo al suo coinvolgimento in progetti di vita come: avere figli, sposarsi o convivere. Il processo decisionale nella coppia si basa più sulle anticipazioni mentali che sulla realtà che si vive con il partner.

In tal senso, nella sua Teoria triangolare dell’amore, Sternberg sostenne l’importanza di tre componenti fondamentali affinché l’amore possa essere considerato pieno e maturo, uno di questi è l’impegno. Ma non si riferiva all’impegno in senso legale, di fedeltà o di relazione, ma piuttosto all’impegno per il futuro della relazione stessa.

Affinché il processo decisionale abbia successo, è necessario l’impegno: ovvero, lavorare come un gruppo per raggiungere obiettivi comuni.

«Il processo decisionale nella coppia si basa più sulle nostre anticipazioni mentali che sulla realtà che viviamo con il partner.»

Coppia che si tiene per mano

Le proprie abilità comunicative e la capacità di capire il partner

Buone abilità comunicative sono indispensabili nella condivisone di paure, dubbi, speranze e desideri. Pensate che verbalizzare tutto quello che vi viene in mente e che contribuisca in qualche modo al processo riflessivo pre-decisionale avrà un potenziale costruttivo: costituirà un valore aggiunto.

Non è necessario dire tutto quello che pensate, ma pensate e sentite tutto ciò che dite. In caso contrario, lascerete spazio a una comunicazione ambivalente e poco chiara, in cui ci sarà troppo spazio per l’interpretazione, che è un elemento indubbiamente pericoloso per la vita di coppia.

Il destinatario dei vostri messaggi deve inoltre poter capire quello che desiderate trasmettere con le vostre parole. Significa che l’altro deve capire ciò che dite, comprendere perché quello che dite è importante per voi. In tal senso, la comunicazione non verbale svolge un ruolo altrettanto importante.

È impossibile non comunicare, e nel contesto di un processo decisionale è fondamentale che quanto detto sia coerente con il resto degli elementi espressi. Ogni incongruenza può generare un malinteso che provoca disagio, come mostrarsi felici per i preparativi di un matrimonio e continuare a pensare che sposarsi porterà la relazione al fallimento.

«È impossibile non comunicare, e nel processo decisionale è fondamentale che ciò che diciamo sia coerente con ciò che dimostriamo».

Il processo decisionale nella coppia: per concludere

Il processo decisionale nella coppia deve essere condiviso da entrambi i partner. La misura in cui avviene sarà di fatto l’indicatore di una relazione longeva e soddisfacente, secondo la ricerca condotta da Kamp Dush e Taylor (2011) della Ohio University (Stati Uniti).

D’altro canto, è altrettanto necessario sforzarsi di limitare le influenze esterne che possono interferire nel processo decisionale della coppia. Bisogna dare priorità a ciò che noi e il nostro partner sentiamo, lasciando in secondo piano la voglia di compiacere gli altri.

 

Kamp Dush, C. M. y Taylor, M. G. (2011).Trajectories of Marital Conflict Across the Life Course. Predictors and Interactions With Marital Happiness Trajectories. Journals of Family Issues, 33: 3. https://doi.org/10.1177/0192513X11409684

Queen, T. R., Berg,  C. A., & Lowrance, W. (2015). A Framework for Decision Making in Couples across Adulthood. En Thomas M. Hess, JoNell Strough, Corinna E. Löckenhoff, (Eds.) Aging and Decision Making. Academic Press.

Sternberg, R. J. (2007). Triangulating love. En Oord, T. J. The altruism reader: Selections from writings on love, religon and science. West conshohocken, PA: Templeton fundation.