Se lo desidero, lo merito

· 5 marzo 2016

Secondo un detto orientale, desiderare qualcosa è pericoloso, poiché tutto quello che si desidera può diventare realtà. Non so se funziona davvero così, ma quel che è certo è che non permetterò a nessuno di farmi credere che non sono in grado di compiere i miei desideri, men che meno che non merito di realizzarli.

È importante avere ben chiaro in mente chi siamo e cosa vogliamo diventare, così da poter cominciare a costruire noi stessi. Sembrerebbe un enigma di facile soluzione, eppure riuscire a capire cosa si vuole dalla vita e poi metterlo in pratica risulta estremamente complicato. Tuttavia, capirlo ci permetterà di individuare la nostra meta, e una volta chiarita, ciò che ci meritiamo arriverà da sé.

“Non permettere mai a nessuno di dirti che non sai fare qualcosa. Neanche a me, ok? Se hai un sogno, lo devi proteggere. Quando le persone non sanno fare qualcosa, dicono che sei tu a non saperlo fare. Se vuoi qualcosa, vai e inseguila. Punto.”

-Tratto dal film “Alla ricerca della felicità”-

Solo io so cosa merito

Nessuno arriverà mai a conoscermi meglio di come io conosco me stessa. Sono l’unica a sapere cosa ho dovuto affrontare e come l’ho vissuto. Per questo motivo, chiedo anche di non essere giudicata: le esperienze che mi hanno portato dove sono oggi sono mie, uniche e personali.

Quando imparerete finalmente a conoscere voi stessi, sarete capaci di stabilire le vostre priorità e di agire in base ad esse, ponendovi dei limiti e scoprendo cosa vi rende felici. Arrivati a questo punto, inoltre, scoprirete cosa dovrete raggiungere per godervi la vita al massimo. E quando otterrete quello che meritate, arriverà quello di cui avete bisogno.

Ho bisogno di quello che merito, e lo potrò ottenere solo grazie a me, permettendo a me stessa di crederci. Nella vita non ho bisogno di persone che mi facciano credere che non merito quello di cui ho bisogno o che non ne sono all’altezza. Voglio godermi ogni mio desiderio oltre a tutto quello che possiedo e di cui sono grata.

coppia-ballerini

Se lo desidero, lo merito

Probabilmente vi è già capitato di ritrovarvi l’autostima sotto i piedi per colpa di chi vi ha fatto credere che così doveva essere; anzi, alcune persone riescono a minare l’autostima degli altri senza nemmeno farlo apposta. Tuttavia, prima impareremo a dare a noi stessi il permesso di essere ciò che possiamo e che vogliamo essere, prima staremo bene facendo quello che facciamo.

È facile, di fronte a situazioni negative, sentir pronunciare frasi come “dopo tutto quello che ho fatto, non me lo merito”, “non mi merito quello che sta accadendo”, “non ho fatto nulla per meritarmi questo”. La questione è, però, un’altra: dove va posto il limite tra l’apprendimento e il dolore in eccesso?

Da sempre credo che sia più conveniente analizzare ogni situazione tenendo conto dei meccanismi che noi stessi mettiamo in atto: se consentiamo a quello che non crediamo di meritare di consumarci, non faremo altro che rinforzare la convinzione di non meritare tale cosa. Eppure noi tutti siamo qui per assicurarci di aver vissuto ogni giorno come era nostra intenzione farlo.

Se mi rende felice, fa per me

Non mi accontento di quello che considero insufficiente, non scelgo nulla che non sia convinta di meritare: non si tratta di volere quello che di più bello c’è al mondo, bensì le persone e le cose che renderanno il mio mondo migliore. Non ho bisogno di gente che mi faccia sentire diversamente.

Talvolta siamo accecati al punto da non riuscire a vedere oltre la superficie. Come quando si è parte di un rapporto di coppia che gli altri non capiscono o non accettano, perché convinti che non ce la meritiamo.

amici-su-uova-colorate

In quei casi, tendiamo a chiuderci in noi stessi senza ascoltarli, sbagliando: spesso chi ci sta intorno vuole soltanto il nostro bene. Altre volte invece, è l’invidia a farli parlare.

“E sii felice.

Ma non per qualcuno,

non per qualcosa.

Forse con qualcuno.

Niente di tutto questo;

sii felice perché, in fondo, è quello che ti meriti”

-Loreto Sesma-

 

Prima di tutto, devo pensare a quello che mi rende felice, in modo che anche coloro che mi circondano lo siano. Se mi rende felice, fa per me, me lo merito e per questo devo lottare.