Superare la morte di un cane: come riuscirci?

La perdita del nostro cane è un'esperienza dolorosa che richiede cura di sé, amore e tempo per guarire. Come superare la morte di un cane?
Superare la morte di un cane: come riuscirci?

Ultimo aggiornamento: 26 ottobre, 2022

Se avete perso di recente il vostro cane, è normale che vi sentiate tristi; non è un processo facile superare la morte di un cane. Il lutto per la morte di un animale è ancora poco considerato nella nostra società, ma ricordate che avete il diritto di vivere questa perdita che per voi ha significato. Come superare la morte di un cane?

Come abbiamo detto, non è un compito facile; questo perché la morte di un cane (o di un gatto, o di un altro animale che amiamo) può essere dura come quella di un parente. In effetti, uno studio di Harris Interactive ha rilevato che il 90% dei proprietari di cani e gatti negli Stati Uniti considera il proprio cane un membro della famiglia. Ecco perché si prova dolore di fronte a una perdita come questa. Come affrontarlo?

Il lutto per un animale

Sebbene si parli sempre di lutto e lo associamo alla morte di una persona cara, la verità è che il concetto di lutto è ampio e si riferisce proprio a qualsiasi tipo di perdita significativa nella nostra vita. Ciò include la morte di un animale. Pertanto, piangiamo anche i nostri animali perché li abbiamo amati e quando muoiono rappresentano per noi una perdita significativa.

Anche se non se ne parla tanto, è importante riconoscere questo tipo di lutto, parlarne e renderlo visibile. Una tale perdita può scuotere il nostro mondo emotivo ed è importante trovare la conferma per le nostre emozioni di tristezza e rabbia, oltre a percorrere questo percorso con l’aiuto necessario.

Ragazza triste con immobilità cognitiva
La perdita di un animale domestico può essere uno dei momenti più difficili nella vita di una persona.

Modi per superare la morte di un cane

Non è facile affrontare questa situazione. Un cane è un membro della famiglia, è un amico, un compagno di vita. Anche un gruppo di ricercatori giapponesi, attraverso uno studio del 2015 pubblicato su Science, ha definito lo stretto legame tra esseri umani e animali domestici come un’infatuazione perpetua. Detto questo, diventa più facile comprendere l’entità della perdita.

Per questo oggi vogliamo condividere con voi alcune piccole strategie per superare la morte di un cane. E sebbene ogni caso sia diverso, questi possono aiutarti a navigare nei primi istanti dopo la perdita.

1. Ciò che conta è ciò che provate, non ciò che gli altri dicono

Di fronte alla morte di un animale, o di un animale da compagnia, sembra che il lutto non sia così preso in considerazione (e in gran parte viene reso invisibile, come se non avessimo tanto “diritto” di piangere la perdita del nostro animale) quanto un altro tipo di lutti.

Potreste ricevere commenti che invalidano le tue emozioni, come “non è un grosso problema”, “era solo un cane”, ecc. Sono commenti che non aiutano affatto, che feriscono e che rendono le emozioni di valenza negativa ancora più egemoniche nel nostro stato emotivo. Ricordate che avete il diritto di sentirvi come vi sentite.

2. Comprendere le fasi del lutto

Le fasi del lutto proposte dalla psichiatra Elisabeth Kübler-Ross sono già note. Nel lutto per la morte di un cane si verificano allo stesso modo. Naturalmente queste fasi non devono apparire linearmente o nello stesso ordine (non dobbiamo nemmeno percorrerle tutte), ma è importante sapere quali sono e riconoscerle in noi stessi:

  • Rifiuto.
  • Rabbia.
  • Tristezza.
  • Negoziazione.
  • Accettazione.

Capire come ci si può sentire può aiutarci a canalizzare queste emozioni. Ad esempio, capire che lo shock di solito appare all’inizio (negazione); in questo stato “non crediamo” che il nostro cane non c’è più, che non lo vedremo mai più. Ci aspettiamo persino che venga a salutarci quando torniamo a casa. È normale, concediamoci del tempo.

3. Lasciate andare il senso di colpa

La colpa appare anche molte volte nel dolore. Se il vostro cane ha avuto una malattia, ha avuto un problema che non avete individuato in tempo o, anche se nulla di tutto ciò è accaduto, di solito compare il senso di colpa. Perché il senso di colpa in un certo modo è indipendente da ciò che è accaduto ed è sempre legato a ciò che pensavamo di poter fare per evitare la perdita.

È uno stato emotivo su cui dobbiamo lavorare, perché no, non è colpa nostra se il cane è morto; E anche se è stato, diciamo, un incidente in cui avevamo una parte di colpa (per esempio), ricordate che non avete mai avuto cattive intenzioni. Liberatevi a poco a poco da quel senso di colpa, perché altrimenti sarà molto difficile guarire.

4. Circondatevi di persone in grado di capirvi, per superare la morte di un cane

Un altro consiglio su come superare la morte di un cane è circondarsi di persone che hanno vissuto la stessa situazione. Forse potreste andare in un gruppo terapeutico, cercare informazioni in un forum internet, in un gruppo o associazione, chiedere ad amici che sapete aver vissuto la stessa cosa…

E se per qualsiasi motivo ciò non fosse possibile, cercate almeno di circondatevi di persone in grado di empatizzare con voi, che non sminuiscano le vostre emozioni e che capiscano cosa state passando (o, almeno, che lo rispettano). Selezionare le persone con cui ci sentiamo a nostro agio in un momento complicato come questo può essere molto curativo ed è anche un atto di cura di sé e di amor proprio.

5. Fate un piccolo rituale d’addio

I rituali sono azioni che simboleggiano qualcosa per noi e i rituali sono sempre stati eseguiti per dire addio ai nostri cari. Basta pensare ai funerali, per esempio. Pertanto, se sentite di averne bisogno, salutate il vostro cane come meglio ritenete: potreste scrivere una lettera, spargere le sue ceneri in un bel posto… Qualcosa che vi ricordi lui e che vi permetta di chiudere questa fase della vostra vita.

Donna che scrive al tramonto sulle tecniche di monitoraggio dell'umore
Scrivere una lettera a un animale domestico smarrito può essere liberatorio.

Superare la morte di un cano o assimilarla?

Abbiamo fornito alcuni spunti su come superare la morte di un cane, anche se è interessante riflettere sul linguaggio che usiamo per parlare di emozioni. In effetti più che di superare, si potrebbe parlare di affrontare, gestire o transitare.

Sebbene nel linguaggio di tutti i giorni usiamo molto il concetto di “superare”, la verità è che assimiliamo le perdite nelle nostre vite e non le dimentichiamo mai, perché fanno parte della nostra storia. D’altra parte, è un processo a cui apportiamo costantemente adeguamenti.

Ricordate…

Ricordate che il vostro dolore è legittimo e che non dovreste controllarlo o negarlo. Ascoltate ciò di cui avete bisogno in ogni momento e permettete a voi stessi di piangere e di essere arrabbiati. Questi sono processi necessari per guarire e completare il processo del lutto; e quando arriverà questo momento, ricorderete il vostro cane con nostalgia e amore infinito, ma non più con un dolore così intenso.

Non avere fretta di raggiungere questa accettazione, e capite che è normale che sia difficile, poiché sicuramente il vostro cane era molto più di una persona cara, un amico e un compagno di vita.

“L’ascolto onesto è la migliore medicina che possiamo offrire a chi soffre”.

-Jean Cameron-

Potrebbe interessarti ...
Amare un animale: perché tanta intensità?
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Amare un animale: perché tanta intensità?

Esiste, nella nostra anima, una parte riservata ad amare un animale, alla possibilità di godere del suo amore incondizionato e delle sue lezioni.



  • Nagasawa, M. et al. (2015). Oxytocin-gaze positive loop and the coevolution of human-dog bonds. Science, 348(6232), 333-336.