Lutto doppio: come affrontare più perdite

A volte mentre stiamo affrontando un lutto, avviene un cambiamento che ci porta a fare i conti con una nuova perdita senza aver finito di elaborare quella precedente. Cosa fare in questi casi?
Lutto doppio: come affrontare più perdite

Scritto da Elena Sanz

Ultimo aggiornamento: 13 ottobre, 2022

La morte di una persona cara è un’esperienza dolorosa. Quando succede, sentiamo che la vita si paralizza, l’intero universo emotivo è dolente. Tuttavia, a volte questo periodo viene interrotto da una nuova perdita, che aggiunge altro dolore a una situazione già complicata. Affrontare un lutto doppio è estremamente impegnativo e richiede strumenti personali, oltre che supporto esterno.

Questa situazione si verifica quando perdiamo più persone care contemporaneamente (ad esempio in un incidente) oppure a distanza di poco tempo.

Il dolore si accumula e può facilmente sopraffarci. Se non lo affrontiamo adeguatamente, molto probabilmente si presenterà un lutto complicato o addirittura un disturbo depressivo.

Coppia in lutto.
L’impotenza e la mancanza di controllo sono sentimenti comuni in caso di lutto doppio.

Lutto doppio e reazioni emotive

Si parla di lutto doppio o sovrapposto quando si è costretti ad affrontare le morti di più persone care. Ma anche altre perdite possono provocare questo fenomeno. Per esempio, se mentre elaboriamo il dolore di una morte viviamo un divorzio, un licenziamento o un qualsiasi cambiamento di vita molto importante.

Il dolore è la reazione psicologica naturale a una perdita, la stessa che ci permette di elaborare quanto accaduto, gestire le emozioni e andare avanti. Tutti questi compiti richiedono tempo e se prima di finire dobbiamo affrontare un nuovo evento avverso, il lavoro si complica.

Oltre a ciò, a volte una perdita recente può riattivare un lutto passato non elaborato. Così, possiamo vederci addolorati per la perdita attuale, mentre soffriamo per una morte avvenuta anni prima.

Per esempio, la perdita del secondo genitore riattiva spesso il lutto per la perdita del primo. In ogni caso, il duello doppio scatena un caratteristico mix di emozioni difficile da affrontare.

Impotenza e mancanza di controllo

Una delle sensazioni più travolgenti. La persona che affronta un duello doppio può sentirsi totalmente impotente e indifesa di fronte a un mondo che sembra essere diventato ostile e imprevedibile. Compiono un forte sentimento di rabbia e la sensazione che la vita sia ingiusta.

La persona può sentire che le capitano solo cose negative e che non c’è nulla che possa fare per proteggersi dal dolore e dall’incertezza.

Per superare questo sentimento di vulnerabilità, è importante capire che la realtà in cui viviamo è duplice, quindi avvengono eventi positivi e negativi. Anche se non possiamo controllare ciò che accade, abbiamo un certo margine di azione su noi stessi e sul modo in cui lo affrontiamo.

Sensazione di inadeguatezza

Il lutto doppio genera intenso stress emotivo, poiché la persona sente di non avere le risorse adeguate per reagire.

Se superare una perdita è difficile, affrontarne due contemporaneamente può essere decisamente opprimente. È naturale sentire di non poter andare avanti, che non si è pronti a gestire quel dolore.

È lecito sentirsi in questo modo, ma bisogna anche ricordare è solo un sentimento e non una realtà immutabile.

Colpa

Quando si affrontano più perdite, è comune sentirsi in colpa. In qualche modo, la persona avverte che la perdita più recente si sovrappone a quella precedente e occupa più spazio mentale e più risorse emotive.

Tuttavia, è importante capire che ciò non implica che una faccia più male dell’altra o che si ami una persona più dell’altra.

È semplicemente una reazione della mente che, sotto le sue limitate risorse, mette in evidenza il dolore più recente o nuovo.

Come affrontare il lutto doppio

Per superare il dolore accumulato, c’è bisogno di tempo, autocompassione e supporto. Alcune linee guida che possono aiutare:

  • Cercare di elaborare ogni lutto nel momento in cui si verifica. Eludere o evitare il dolore è un meccanismo di difesa che, sebbene possa essere necessario all’inizio, se prolungato impedisce di andare avanti e si riattiva in futuro. È preferibile farsi carico delle emozioni nel momento in cui si manifestano.
  • Non affrettare i tempi di recupero. Per ogni persona, il tempo necessario per superare un lutto è diverso. È naturale e positivo fermarsi per un po’, abbassare i i livelli di richiesta personale e prestare attenzione alla tristezza provata.
  • Chiedere aiuto alla rete di supporto sociale. Affrontare il dolore emotivo è complesso e impegnativo, quindi è lecito delegare e fare affidamento sugli altri per determinati compiti quotidiani. Lasciarsi coccolare ed evitare di isolarsi è l’ideale; il supporto sociale protegge da un lutto complicato.
  • Cercare un supporto professionale. Non sempre dobbiamo essere in grado di gestire tutto da soli. In una situazione così impegnativa, godere di uno spazio sicuro in cui esprimersi e ricevere una guida è fondamentale.

A volte, le persone più vicine o un leader spirituale possono svolgere questa funzione di conforto, ma spesso sarà necessario un aiuto psicologico per affrontare le perdite.

Donna dallo psicologo.
Gestire il lutto doppio richiede tempo, supporto e autocompassione.

È possibile superare il lutto doppio

Un lutto sovrapposto moltiplica il dolore e pone di fronte a emozioni di impotenza, disperazione e mancanza di fiducia nelle proprie risorse.

Alla luce di ciò, risulta importante rispettare i propri ritmi, provare il dolore e lasciarsi aiutare dall’ambiente circostante e da professionisti qualificati.

In questo modo, si eviterà che la naturale reazione alla perdita porti a un disturbo dell’umore a lungo termine.

Potrebbe interessarti ...
Accettare la morte e il lutto
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Accettare la morte e il lutto

Fasi ce si attraversano di fronte la morte; come affrontare una perdita.



  • Barreto, P. & Soler, C. (2008). Predictores del duelo complicado. Psicooncología, 5(2-3), 383-400
  • Valdez, Y. M., González, J. A. & Mascorro, E. (2016). La espiritualidad en los procesos de duelo. En Espiritualidad en las profesiones de ayuda: del debate a la integración (1.a ed., pp. 189-210). Ediciones Psicoespiritualidad. https://www.researchgate.net/publication/311677585_La_Espiritualidad_en_los_Procesos_de_Duelo
  • Worden, J. W., Aparicio, Á., & Barberán, G. S. (2013). El tratamiento del duelo: asesoramiento psicológico y terapia. Barcelona: Paidós.