Tecniche di psicologia positiva da applicare a casa

Invece di curare il sintomo, la psicologia positiva si propone di prevenirne la comparsa, adottando un approccio alla vita ottimista e funzionale. Oggi vi mostriamo le loro tecniche più efficaci.
Tecniche di psicologia positiva da applicare a casa
Elena Sanz

Scritto e verificato da la psicologa Elena Sanz.

Ultimo aggiornamento: 15 dicembre, 2022

Tradizionalmente, la psicologia si è concentrata sulla diagnosi e sul trattamento dei disturbi mentali e degli aspetti patologici dell’essere umano. Tuttavia, con la pratica di alcune tecniche di psicologia positiva, si è iniziato a intraprendere azioni preventive, promuovendo quei valori e quegli atteggiamenti che portano a una vita piena e felice.

Pertanto, implementare le tecniche di questa corrente nella nostra pratica quotidiana ci aiuterà ad adottare una prospettiva più sana e funzionale.

Dalla psicologia positiva, si tratta di condurre l’individuo alla realizzazione personale attraverso lo sviluppo di determinate abilità mentali e comportamentali. Pertanto, vengono potenziate risorse come la resilienza, il perdono, l’ottimismo, l’intelligenza emotiva o le emozioni positive.

La personalità fondata su queste fondamenta è più capace di godersi la vita e di adattarsi ai cambiamenti senza soffrire inutilmente.

Donna che esprime le sue emozioni

Cos’è la psicologia positiva?

La psicologia positiva è un approccio relativamente nuovo, emerso alla fine degli anni Novanta dalla mano di Martín Seligman; Psicologo ed educatore americano che ha presentato la prima proposta formale per questa corrente durante la sua nomina a presidente dell’American Psychiatric Association nel 1998.

L’obiettivo principale di questa corrente è lo studio del benessere psicologico e della felicità, nonché delle forze e delle virtù umane; per promuoverli nella vita delle persone.

L’idea centrale di questo approccio è che le emozioni e gli atteggiamenti positivi promuovono la salute e prevengono le malattie, oltre a stimolare la crescita e il benessere psicologico.

Tuttavia, questo non significa che la psicologia positiva incoraggi a ignorare i problemi o gli aspetti negativi della vita. Al contrario, enfatizzando una prospettiva più positiva e adattiva delle circostanze, è possibile favorire le risorse necessarie (come la resilienza) per affrontare le difficoltà.

Da parte sua, uno dei grandi punti di forza della psicologia positiva, rispetto al suo background storico (teorie come quella di Maslow o di Rogers sul benessere umano), sta nel fatto di essere inquadrata all’interno del metodo scientifico. In questo modo i risultati ottenuti, così come le applicazioni, avranno la garanzia di essere stati validati scientificamente.

Detto questo, vediamo alcune tecniche derivate da questa corrente e che possiamo applicare nella nostra quotidianità per rafforzare il nostro benessere e la nostra crescita psicologica.

Tecniche di psicologia positiva

Di seguito, presentiamo un elenco delle migliori tecniche di psicologia positiva per migliorare il nostro benessere e la cosa migliore è che possiamo praticarle a casa. Vediamo cosa sono e come realizzarli.

1. Lettera di perdono

Questa è una delle migliori tecniche con cui possiamo iniziare un processo di guarigione o sviluppo personale. Il giorno in cui deciderete di cambiare idea per cambiare il vostro ambiente, iniziate con una lettera di perdono. Consiste nel mettere nero su bianco tutto il dolore che una persona vi ha causato.

Quindi, descrivete in dettaglio le situazioni, gli atti e i commenti che vi hanno ferito. Esprimete come vi hanno fatto sentire, come vi hanno influenzato e come vorreste che fosse stato tutto.

È un esercizio liberatorio. Ci permette di rilasciare un flusso di pensieri ed emozioni repressi che non abbiamo mai osato affrontare prima. Lasciate cadere su quel foglio il rancore, la rabbia, frustrazione e delusione. Consentite a voi stessi di sentire queste emozioni e lasciatele uscire, piangete di rabbia o tristezza, se necessario. E, una volta che la vostra anima sarà stata svuotata dal dolore, perdonate.

Terminate la lettera concedendo all’altro il perdono. Cercate di capire che ogni persona ha un certo percorso e livello di coscienza che la spinge ad agire in modi che a volte sono dannosi.

Perdonando non giustificate le azioni degli altri, ma decidete che non vi lasceranno soffrire nel presente. In tal modo, vi assumerete la responsabilità di voi stessi e della vostra felicità e toglierete quel potere dalle esperienze passate.

2. Modificate pensieri e attribuzioni

Nessuno, nessuna persona può ferirvi tanto quanto i vostri stessi pensieri. Se non manteniamo una corretta igiene mentale, il nostro umore può risentirne.

Per questo motivo, questa tecnica ci incoraggia a prestare attenzione al dialogo interno che manteniamo e a rilevare quei pensieri negativi, catastrofici o disfunzionali. Una volta individuati, il passo successivo sarà quello di sostituirli con altri più ottimisti e adattivi.

In ogni situazione, abbiamo la possibilità di decidere come interpretarla. Le cognizioni positive ci porteranno a sentirci in pace con ciò che è accaduto e ad agire in modo più produttivo. Al contrario, una percezione negativa genererà disagio e ci porterà a comportamenti indesiderati o a rimanere paralizzati dal dolore.

Allo stesso modo, dobbiamo controllare le attribuzioni che facciamo a ciò che accade. Di fronte a un fallimento, posso interpretare che è stata colpa mia e che all’origine di questa colpa c’è una qualità personale che non posso cambiare. In questo modo giudicherò me stesso, mi criticherò e mi convincerò che non potrò mai ottenere un buon risultato.

Un’attribuzione più realistica e vantaggiosa è capire che è stato un evento unico da cui posso imparare a raggiungere il mio obiettivo.

3. Visualizzazione

Questo è uno degli strumenti più efficaci per creare fiducia nel futuro. La visualizzazione consiste nell’adottare uno stato fisiologico di rilassamento; allo stesso tempo, le immagini vengono create e mantenute nella mente degli obiettivi che ci poniamo.

Visualizzarsi in un ambiente specifico e svolgere determinate attività programma la mente ad anticipare determinate decisioni in stati di lucidità e con spazio per la riflessione.

Donna con gli occhi chiusi in meditazione

Tecniche di psicologia positiva nella vita quotidiana

Oltre ad essere semplici azioni specifiche, le tecniche della psicologia positiva propongono un nuovo approccio vitale. La pratica della gratitudine e dell’umorismo, l’ottimismo riguardo al futuro, lo sviluppo dell’autostima… Sono tutti strumenti volti a vivere l’esistenza dal coraggio, dalla fiducia e dall’amor proprio.

Per questo rileva e incoraggia pensieri ed emozioni positivi, assume rischi e affronta i cambiamenti senza paura. Hai la capacità di uscire più forte dalle avversità e il diritto di goderti tutto il bene che ti circonda.

Potrebbe interessarti ...
Psicologia Positiva: la scienza del benessere
La Mente è Meravigliosa
Leggi in La Mente è Meravigliosa
Psicologia Positiva: la scienza del benessere

La psicologia positiva (PP) ha rappresentato una rivoluzione in termini di approccio e libertà d'azione di tale disciplina.



  • López, J. G. (2006). Aportaciones de la teoría de las atribuciones causales a la comprensión de la motivación para el rendimiento escolar. Ensayos: Revista de la Facultad de Educación de Albacete, (21), 217-232.
  • Poseck, B. V. (2006). Psicología positiva: una nueva forma de entender la psicología. Papeles del psicólogo27(1), 3-8.

I contenuti di La mente è Meravigliosa hanno uno scopo puramente informativo ed educativo. Non sostituiscono la diagnosi, la consulenza o il trattamento professionale. In caso di dubbi, è consigliabile consultare uno specialista di fiducia.