Voglio un abbraccio che non dia spazio alla paura

· 5 aprile 2016

Ho bisogno di un abbraccio, ho bisogno di sentire le tue braccia che mi avvolgono e che non lascino nessuno spazio per la paura o il freddo dell’inverno. Ho bisogno di sentirmi protetta da ciò che mi ferisce, da ciò che mi rende triste. Tuttavia, non voglio un abbraccio qualsiasi, ne voglio uno forte, nel quale non ci sia bisogno delle parole, perché il tuo corpo avvolge il mio e mi trasmette la tua energia, mentre io ti abbraccio con tutto il mio cuore.

Fammi dimenticare tuto ciò che mi fa male e ricordami che la vita è fatta di calore, casa, amicizia, amore. Non serve pronunciare nemmeno una singola parola, perché le tue mani unite dietro la mia schiena e la tua testa appoggiata sulla mia spalla mi parlano della tua stima e del tuo affetto.

“Io abbraccio, pura delizia, il tuo viso sconosciuto, identico alla mia anima”.

-Marguerite Yourcenar-

Perché abbiamo bisogno degli abbracci?

È stato dimostrato che i bambini hanno bisogno degli abbracci, poiché  tutte le dimostrazioni di affetto (gli abbracci, i baci, le carezze) favoriscono la loro crescita e aumentano i livelli di produzione di ossitocina. Tuttavia, quando cresciamo e diventiamo adulti, riceviamo pochissimi abbracci, dedichiamo pochissimo tempo al contatto fisico con le altre persone.

Bambini che si abbracciano

Sembra quasi che abbiamo paura di dimostrare quello che proviamo, di dimostrare l’affetto e l’amore, di toccarci e di sentire la nostra pelle a contatto con quella di un’altra persona. Abbiamo bisogno degli abbracci per sentirci protetti, perché possano trasmetterci energia, per ricordarci che c’è qualcuno a cui importiamo davvero, per provare conforto. Se sentite il bisogno di un abbraccio, ditelo oppure abbracciate in modo spontaneo.

“Se sapessi che questa è l’ultima volta che ti vedo uscire dalla porta, ti abbraccerei, ti bacerei e ti richiamerei per dartene ancora”.

-Gabriel García Márquez-

I benefici degli abbracci

Abbracciare un’altra persona implica molti benefici. Esistono molti studi scientifici che hanno dimostrato che il contatto fisico ci fa stare meglio con noi stessi, ha un effetto positivo sullo sviluppo dell’intelligenza e può essere la causa di cambiamenti fisiologici. L’abbraccio è una forma di contatto fisico, ma non c’è dubbio che sia speciale.

Aumentano i livelli di ossitocina

Un abbraccio aumenta i livelli di ossitocina, l’ormone che ci fa stare bene, e riduce i livelli di stress, abbassando anche la pressione arteriosa e il ritmo cardiaco.

Quando abbracciamo qualcuno, i recettori della pelle si risvegliano e inviano un messaggio al nervo vago del cervello, che si occupa di ridurre la pressione sanguigna. Uno studio condotto nel 2010 dall’Università di Miami, in Florida, ha permesso di giungere alla conclusione che quanti più abbracci si danno o si ricevono, più si riduce la pressione sanguigna.

Favoriscono la comunicazione

Quando diamo un abbraccio, stiamo creando fiducia, affetto, amore, il che migliora la comunicazione con l’altra persona coinvolta nell’abbraccio e questo ci fa sentire molto bene. Le parole non servono, perché la pressione leggera di un corpo e di due braccia su di noi aiuta a far nascere da sola la fiducia.

Aumentano l’autostima

Quando qualcuno ci abbraccia, la nostra autostima aumenta, perché capiamo che l’altra persona ci apprezza e che ce lo sta comunicando con il suo abbraccio. Nel 2012, venne pubblicato sul Journal of Science Psychology, uno studio che dimostrava che gli abbracci riducono di molto le preoccupazioni collegate alla morte e migliorano il nostro modo di affrontare le paure.

“Resta con un amore che ti dia risposte e non problemi, sicurezza e non timore, fiducia e mai dubbi”.

-Paulo Coelho-

Migliorano l’empatia e la comprensione

Con un abbraccio, è possibile mettersi nei panni della persona che abbracciamo e viceversa. È possibile aiutare uno sconosciuto, un amico o il proprio partner, a capirci e a sostenerci. La necessità di essere compresi è molto umana e, a volte, un semplice abbraccio basta a sentire il sostegno di cui abbiamo bisogno.

coppia abbraccio

Dobbiamo cercare di recuperare la vicinanza con gli altri perché, al giorno d’oggi, a causa della proliferazione dei social network e all’uso dei telefoni cellulari, le relazioni diventano sempre più fredde e non c’è spazio per ascoltarsi, per guardarsi negli occhi, per accarezzarsi, baciarsi o abbracciarsi.

È fondamentale, per il proprio benessere, trovare il contatto fisico con un’altra persona, favorire gli abbracci. Per questo motivo, vi invitiamo ad abbracciare e a farvi abbracciare, a godervi il calore e l’intimità che nascono con un abbraccio forte e che dura a lungo.