Un cortometraggio per capire perché ogni bambino si merita il meglio

24 marzo 2016 in Psicologia 669 Condivisi

Tutti i bambini si meritano il meglio, ogni individuo che viene al mondo ha in sé una bellezza ed un’autenticità che lo rendono eccezionale. Facendo lo sforzo di mettere da parte le paure, i pregiudizi e i limiti, renderemo questo mondo uno scenario straordinario per tutte le creature viventi.

“Partly Cloud”, un meraviglioso cortometraggio firmato Pixar, vi farà restare incollati allo schermo offrendovi un’occasione per riflettere. Non sarà soltanto la bellezza estetica ad affascinarvi, bensì una serie di valori e principi di fronte ai quali non si può restare indifferenti.

In un mondo in cui le nuvole sono le creatrici della vita, esse ci mostrano la ricchezza esistenziale di cui sono capaci dando vita ad adorabili bebè alcune, e a creature più spaventose altre. Ma ogni creatura brilla di vita, ciascuna si merita il meglio.
Condividere

Tutti sappiamo che l’educazione di un bambino non sempre è facile. Talvolta, senza che ci si riesca a spiegare bene il perché, i bambini se ne escono con qualche particolarità speciale, con una delle loro “scariche elettriche”; ma non per questo bisogna arrendersi. Proprio come ci insegna la cicogna del cortometraggio, basta indossare il casc e intraprendere l’avventura della vita.

Ciascun bambino al mondo si merita il meglio, senza differenze

corto-partly-cloudy1

Le cicogne non smetteranno mai di fare avanti e indietro. Il ciclo della vita non può avere fine, così come le nuvole creatrici danno vita e forma ad ogni tipo di creatura, a tutti gli esseri viventi. Alcuni bambini si rivelano docili e tranquilli, altri spuntano fuori con i loro strani volti, i loro caratteri difficili e minacciosi.

Ogni bambino si affaccia alla vita smanioso di capire, sperimentare e lasciare la propria impronta in questo mondo: diamogli la mano per guidarlo per il sentiero della felicità, a prescindere dal suo carattere, dal suo aspetto, la sua razza o le sue origini.
Condividere

Il cortometraggio “Partly Cloudy” vi farà conoscere nuvole bianche e limpide pronte ad offrire alle loro cicogne bambini bellissimi, adorabili gattini e creature che appaiono estremamente docili. Ebbene, fra tutte queste nubi ne esiste una “parzialmente nuvolosa” che, fra fulmini e tuoni, darà vita a squali, coccodrilli e porcospini. La nostra cicogna non riesce a capire come mai proprio a lei sia toccato un compito così difficile, come mai i suoi bambini siano così monelli e minacciosi.

La sfida dell’educare: quando un bambino viene al mondo

  • Nessuno può scegliere il carattere del proprio figlio, così come nessun maestro o professore può selezionare gli alunni a cui fornire un’educazione ed un’istruzione in base alle caratteristiche comportamentali che preferisce.
  • Ogni bambino presenta delle particolarità e delle necessità; un aspetto da tenere ben chiaro a mente è quello dell’impossibilità di “plasmare” il carattere dei propri figli nella speranza che diventino il riflesso di se stessi. Il nostro ruolo di genitori o maestri è di dar loro il meglio affinché possano essere felici.

Un aspetto di cui i genitori tendono spesso a lamentarsi è legato alle differenze di personalità tra fratelli. Alcuni rappresentano la calma, altri portano con sé una tormenta. Come è possibile affrontare queste situazioni, questa sfida educativa?

  • Non fate paragoni, non elogiate sempre e solo un figlio a scapito dell’altro.
  • Accettate il fatto che i fratelli non debbano condividere il carattere, rispettate le loro differenze e trattateli sempre allo stesso modo.
  • Orientateli ogni giorno, prestate loro sempre ascolto e stabilite dei limiti e delle regole uguali per tutti.

corto-partly-cloudy2

Il bambino che porta con sé la tempesta

Un bambino difficile sarà un bambino con un bisogno di attenzioni sempre maggiore, il che implicherà uno sforzo da parte nostra. Non andate alla ricerca di un perché, non cercate di trovare una spiegazione morale o genetica sul perché quel bambino è più complicato.

Accettatelo in tutta la sua complessità e sappiate che ogni bambino si merita il meglio che abbiamo da dargli, che ogni creatura al mondo si merita di avere la miglior versione di noi stessi come modello di supporto e orientamento.

  • È possibile che una nuvola scura e burlona come quella del cortometraggio abbia modellato il carattere di vostro figlio rendendolo attaccabrighe o provocatorio; voi stessi dovrete essere in grado di indossare il “casco” come la cicogna del video, in modo da affrontare le sfide quotidiane.
  • Educate le sue emozioni, rispettate i suoi eccessi di collera e controllate i suoi istanti d’ira. Probabilmente dietro a questi atteggiamenti si nascondono sentimenti che è incapace di gestire, mostrare o controllare.

Educatelo attraverso l’esempio e il rinforzo positivo piuttosto che con la sanzione o il castigo. Tutti i bambini difficili tendono a reagire in modo negativo alle grida o ai rimproveri accesi. Evitateli. Fate riflettere il vostro bambino sul suo comportamento, invitatelo a pensare, a sentire, a provare empatia.

Ciascun bambino venuto al mondo è un motivo per andare avanti; quella di aiutarli non è un’opzione, ma una decisione, la decisione di dare a ciascuno di essi il meglio a prescindere da come siano, aiutandoli a costruire la loro felicità. La felicità del mondo intero.  
Condividere

Guarda anche