La Mente es Maravillosa
 

Un cuore consumato continuerà ad essere un cuore

Un cuore consumato continuerà ad essere un cuore

Per quanto non vogliate ascoltare il vostro cuore, per quanto venga colpito e ricolpito, anche se lo maltrattate e lo sprecate, continuerà a essere un cuore e sarà lì per sempre, nel vostro petto, che soffre per voi.

Perché il cuore può essere logorato dalle vicissitudini della vita, dalla sofferenza, dalla stanchezza, dal dispiacere o dal dolore, ma continua sempre ad essere il vostro cuore, sincero e vicino, il vostro Io più intimo.

Un cuore consumato

Ci sono molti episodi, nella vita, che possono logorare un cuore. La sofferenza e il dolore sono intrinsechi dell’essere umano e ogni colpo che riceve questo organo vitale non fa che consumarlo ulteriormente.

Non avete mai ricevuto quelle botte che vi dà la vita e che sembrano rubarvi un pezzo del vostro cuore? Un pezzo così grande che vi sembra di perdere il respiro e la forza di andare avanti?

cuore e lacrima

Un cuore umano viene colpito migliaia di volte nella vita. A volte si tratta di piccole cadute, altre, invece, di grandi battaglie. Nonostante ciò, il cuore non abbandona il proprio posto, continua a battere, a contare ogni singolo respiro e a mantenere sempre la speranza, anche se non volete darlo a vedere.

Perché, in fondo, il nostro cuore racchiude i nostri desideri più profondi. Un sogno molto intimo, una fantasia unica e propria, un obiettivo e uno scopo finale… e non importa con quanto sforzo cerchiamo di dimenticarli o di ignorarli, perché restano lì, fermi, imperturbabili, per dare forma a un organo vitale ammaccato che fa circolare ogni singola goccia di sangue nel nostro organismo.

I cuori grandi

“Nessuna ingratitudine imprigiona un grande cuore, nessuna indifferenza lo stanca”.

-Lev Tolstoj-

Un cuore grande, un cuore che sa dove si trova e dove sta andando, si stanca più difficilmente. Resisterà con forza e costanza a qualsiasi tipo di maltrattamento, restando sempre fedele a se stesso, con un nuovo respiro ogni giorno.

Poiché il nostro cuore è una parte fondamentale della nostra vita, e resterà sempre con noi, anche se ammaccato, logorato o stanco, conviene sempre ascoltarlo, comprenderlo e cercare di renderlo felice.

Potrà sembrarci che la vita ci sfugge di mano ogni volta che ci rubano un pezzo del nostro cuore o quando lo colpiscono forte, ma non dobbiamo mai ignorare le sue intenzioni, i suoi desideri e le sue sofferenze.

Il cuore è un organo complesso

“Il cuore umano è uno strumento a molte corde, il perfetto conoscitore degli uomini le sa far vibrare tutte, come un buon musicista”.

-Charles Dickens-

Il cuore è un organo molto più complesso di quanto si possa pensare o immaginare. Sono molte le risorse che ha a disposizione per realizzare i nostri sogni e numerose sono le sue abilità per difendersi dagli attacchi.

Per questo motivo, anche se vi sentite logori, anche se pensate che sia il vostro cuore a farvi soffrire, credeteci, non è così, perché esso si limita a rispondere ai vostri desideri più intimi.

Quando qualcuno colpisce e logora il vostro cuore, non siete voi a sbagliare perché lo ascoltate, ma è la persona che vi ferisce a essere in torto, perché è lei a non ascoltare il suo cuore e a credere di avere il diritto di ferire gli altri.

Una persona che ascolta il proprio cuore non riceverà mai informazioni contraddittorie, l’ansia che accompagna il ferire gli altri o la necessità di essere felici a costo delle altre persone.

bambina felice che abbraccia un cuore

Il cuore, per quanto sia ammaccato, sa capire gli altri, sa rispettare il prossimo, conosce i desideri degli altri organi come esso, li comprende e li aiuta, proprio come esso stesso desidera essere protetto e sostenuto.

È quindi meglio dimenticarsi che il proprio cuore è ammaccato e stanco, perché questo, nonostante il logorio degli anni, trova sempre l’energia necessaria per andare avanti. Cerca la speranza nell’anima e la usa per rendere la propria vita più completa e felice.

In altre parole, per quanto crediate che il vostro cuore sia molto stropicciato e che dovete proteggerlo e nasconderlo per evitare che gli facciano del male, non dovete mai commettere l’errore di smettere di ascoltarlo, perché la felicità si trova proprio in questo organo, che conosce perfettamente i vostri desideri più intimi.

Ascoltate sempre il vostro cuore, dimenticatevi del logorio e sfruttate tutte e ognuna delle virtù che vi dona la vita, perché solo così troverete il vostro posto nel mondo e riuscirete a vivere con un sorriso, guardando al futuro con l’anima piena di speranza.

Bambini altamente sensibili: bambini di luce, bambini del cuore

Bambini altamente sensibili: bambini di luce, bambini del cuore

Oggi parliamo di come comportarsi con i bambini altamente sensibili