4 suggerimenti per entrare in connessione con chiunque

· 12 maggio 2016

Ogni relazione ha inizio con una connessione. È così che cominciano le amicizie e che cresce l’amore. Saper connettere con gli altri ci aiuta ad essere amici migliori, amanti migliori, genitori migliori, compagni migliori, capi migliori. Saper connettere con gli altri ci permette di creare un impatto maggiore nella vita delle persone e di arricchire enormemente le nostre esistenze.

La connessione ci permette anche di crescere professionalmente, perché ci aiuta ad avvicinarci agli altri, sia per concludere un affare, che per incoraggiare i nostri colleghi di lavoro, che per comunicare in modo più efficace.

Entrare in connessione con le persone a noi simili è relativamente facile. Quando abbiamo interessi e aspetti caratteriali comuni, è tutto sommato semplice creare una connessione; tuttavia, entrare in connessione con persone molto diverse da noi può essere piuttosto difficile.

Non sempre possiamo pretendere di relazionarci con persone con cui la connessione nasce facilmente, anzi: spesso dobbiamo affrontare individui con cui è molto difficile entrare in connessione, ma riuscirci è fondamentale. Una relazione positiva con un collega di lavoro, con il capo, con un cliente, con un figlio, con un alunno, con un vicino e persino con il nostro partner dipende da questo.

Come entrare in connessione con le persone che conoscete

Essere abili nell’instaurare connessioni vi permetterà di iniziare le relazioni con il piede giusto, di risolvere problemi e di progredire nella vostra vita personale e professionale con più probabilità di successo. Di seguito vi proponiamo dei metodi efficaci per riuscirci.

Prestate attenzione

Un gesto così basico come ascoltare l’altro e prestargli attenzione può essere la soluzione per entrare in connessione con lui dal primo istante e per mantenere vivo tale legame. Se ascolterete attivamente il vostro interlocutore, gli invierete un messaggio ben chiaro: “ci tengo a te”.

Allo stesso modo, quando non ascoltate o non sembrate attenti, l’altro riceverà il messaggio opposto: “non mi interessi, non sei abbastanza importante perché io smetta di fare ciò che sto facendo per prestarti attenzione”.

È importante che cerchiate e manteniate una connessione visiva con il vostro interlocutore affinché l’ascolto sia attivo e sembri effettivamente tale. La gente che guarda negli occhi è capace di connettere meglio con gli altri poiché, così facendo, manifesta interesse, rispetto e sicurezza.

coppia si guarda negli occhi

Inoltre, è importante che ignoriate tutti gli elementi esterni che minacciano di interrompere la conversazione. Ad esempio, invece di rispondere al telefono o di leggere i messaggi del vostro cellulare appena ne ricevete la notifica, mettete il vostro telefonino in modo “silenzioso”. Se qualcuno vi cerca, ditegli gentilmente di aspettare.

Cercate un feedback e fate domande

Per migliorare la vostra capacità di connessione con gli altri, è importante che cerchiate un feedback. Un modo efficace di farlo è ponendo delle domande. Le domande che puntano alla conoscenza dell’altro sono una buona tecnica, dato che la gente ama parlare di sé.

Quando diamo agli altri l’opportunità di parlare di se stessi e li ascoltiamo attivamente, permettiamo loro di aprirsi a noi, di condividere il meglio di loro stessi, di mostrarsi per quello che sono o per come vogliono essere visti.

Anche se non racconterete nulla di voi o parlerete poco, l’altro avrà l’impressione di aver intrattenuto un’eccellente conversazione con voi. Nonostante non sappia quasi nulla di voi, crederà di avere molto in comune con la vostra persona.

Ricordatevi i nomi

Tutti abbiamo conosciuto persone che riconoscono di avere una cattiva memoria per i nomi, tuttavia questo non è un buon modo di entrare in connessione con gli altri. Anche se non siete abili in questo, dovrete fare tutto il possibile per ricordarvi i nomi delle persone che conoscete. Ricordarvi il nome della persona con cui state parlando è fondamentale per farla sentire importante e per poter creare una connessione efficace.

Chiamare le persone per nome fa sì che inviate a queste un messaggio di interesse, di rispetto e di fiducia; le fate sentire importanti. E già sapete che, quando la gente si sente importante, si mostra più aperta e ricettiva.

“Il nome di una persona è per lei il suono più dolce e importante che possa ascoltare”.

(Dale Carnegie)

ragazze parlano e sorridono

Non cercate di dimostrare che sapete tutto e preoccupatevi per gli altri

Mentre parliamo con altre persone, spesso vogliamo dimostrare di essere ben educati e ben informati. Per qualcuno, può essere difficile ammettere di imparare qualcosa di nuovo; questo può trasformarsi in una barriera, quando invece sarebbe il momento di accettare un consiglio o di migliorare le proprie abilità. Se vi comporterete in questo modo, molti potrebbero considerarvi prepotenti e totalmente privi di umiltà.

Per ottenere una connessione efficace è raccomandabile, essere consapevoli del proprio ego e controllare il proprio comportamento, è necessario essere disposti ad imparare dagli altri. Quando parlate con gli altri, non tentate di dimostrare che sapete già tutto.

 Invece di concentrarvi su ciò che volete dimostrare, focalizzatevi sulla preoccupazione per l’altro, date valore alle sue parole, siate incoraggianti e positivi, offritegli appoggio o aiuto. Ditegli che lo apprezzate, che per voi è importante e che vi preoccupate per lui. I piccoli dettagli, come ricordarsi una data o fare una domanda, sono un modo efficace di entrare in connessione con gli altri.