I 5 nemici dei vostri obiettivi

· 27 agosto 2015

Ognuno di noi ha degli obiettivi che vuole raggiungere, nell’ambito scolastico o lavorativo, in quello della salute o della forma fisica, come genitori, etc. Molte volte vediamo il cammino in maniera globale e dimentichiamo che lottare per raggiungere un obiettivo è una questione di costanza e di quotidianità.

Di conseguenza, bisogna sapere quali sono i fattori che possono influenzare il numero di giorni da dedicare al conseguimento degli obiettivi o traguardi.

I principali sono:

La pigrizia

Stare tutto il giorno in pigiama, rigirandosi nel letto, senza fare lo sforzo di vestirsi o preparasi per uscire, non è di grande aiuto. Questi momenti devono ridursi a uno o due giorni di riposo.

Fare un po’ di attività fisica appena svegli è un rimedio quasi magico. Anche la musica può essere un grande alleato per iniziare bene la giornata e sentirsi in compagnia. Se durante la giornata vi capita di sentirvi stanchi, pensate alla soddisfazione di andare a letto con tutti i problemi risolti.

Felicità

Pianificare la giornata la sera prima

Alcune abitudini che non vi ruberanno più di 20 minuti possono semplificarvi la giornata in modo significativo. Quasi il 50% dei “piccoli” imprevisti possono essere eliminati già il giorno prima. Assicuratevi di avere già pronti, puliti e stirati, i vestiti da indossare la mattina successiva.

Appoggiate tutti gli indumenti su una sedia che vedrete subito appena svegli. Non dovete fare altro, solo indossarli! Organizzate la vostra borsa o valigetta con tutti i documenti o gli strumenti di cui avrete bisogno durante la giornata.

Ricordate di caricare la batteria del cellulare, non dimenticate quel documento da consegnare alle 11 e la lista della spesa per il pranzo e la cena. Puntate delle sveglie se dovete assumere qualche farmaco o se dovete fare una telefonata importante. La giornata sarà più facile.

howard-zinn

Il confronto con gli altri

Se pensate a Tizio che non ha figli e riesce a organizzarsi meglio oppure a Caio che ci è riuscito già parecchi anni, non farete altro che sprecare tempo ed energie inutilmente. Siete voi il vostro punto di riferimento, ognuno ha i suoi inconvenienti e i suoi problemi da affrontare giorno dopo giorno.

Confronto

Stabilite il “momento delle idee intrusive”

Vi capita spesso di trovarvi nel bel mezzo del lavoro o dello studio e di essere invasi da idee o pensieri che vi distraggono e che non riuscite a risolvere in quei momenti? Le vacanze, la discussione dell’altro giorno con un cliente, la spesa della settimana, la scissione di un contratto telefonico, le bollette…

Allora dovete iniziare a dedicare un momento della giornata esclusivamente a quei pensieri. Quando quei pensieri o idee vi assillano, annotateli e dite “ci penso dopo”. Poi, quando arriva un momento di riposo in cui non avete nulla da fare, pensatevi, pensate a una soluzione e al momento della settimana in cui potrete risolverle.

Studiare

La mancanza di motivazione

È fondamentale essere motivati per portare a termine un compito o una responsabilità. In questo caso, non c’è niente di meglio che guardarsi indietro per rendervi conto di quello che avete già raggiunto, indipendentemente dalle circostanze.

Non stressatevi più del necessario, non preoccupatevi, anzi, occupatevi. Liberatevi di tutti quei limiti che vi faranno credere che il vostro sogno non è più tra le stelle e semplicemente allungate la mano per sentirlo e raggiungerlo.

Motivazione

Forza! Realizzate i vostri sogni!