L’amore abbatte ogni muro

· 20 aprile 2016

 

L’amore è il sentimento più potente che l’essere umano conosca. Esiste un’emozione che supera di gran lunga il potere della gerarchia o la capacità di convincere le persone attraverso l’arte della parola. Si tratta dell’amore.

Questo potente sentimento è stato in grado di demolire le più alte mura che l’uomo abbia mai eretto intorno a sé, non necessariamente quelle fisiche. Il potere dell’amore è immenso, esso è capace di generare nell’uomo un cambiamento profondo e duraturo.

Il muro dell’incomprensione

Il muro più alto che l’essere umano abbia mai eretto è senza dubbio quello dell’incomprensione. Chiunque è capace di barricarsi dietro ad una parete insonorizzata fatta di dottrine, tradizioni, abitudini, leggi e credenze.

Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire, così come non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere. Per quante parole buone e sagge si cerchi di trasmetterle, una persona che vive aggrappata ad un’antica consuetudine o convinzione raramente cederà di fronte alla ragione, poiché nella sua testa rinnega la possibilità di trovare un accordo con essa.

Ed è qui che entra in gioco l’amore. Perché anche chi ha eretto attorno a sé un muro alto e inespugnabile basato su luoghi comuni e pregiudizi, può ritrovare la comprensione, l’affetto e la flessibilità in un sentimento sincero e nobile come l’amore. L’amore è la forza che dona flessibilità ai muri dell’incomprensione.  

L’amore mette in luce il nostro vero Io

È curioso vedere come spesso ci perdiamo nella ricerca di concetti che definiscano chi siamo. Inseguiamo quasi alla cieca immagini che crediamo ci rappresentino, spesso concepite da altre persone, senza preoccuparci di altro.

donna-fa-cuore-con-le-mani

Crediamo che basare l’idea che si ha di sé intorno ad una serie di concetti coerenti e altisonanti sia sufficiente. Ed è proprio così facendo che ergiamo uno scudo intorno a noi, proteggendoci dietro a quell’apparente sicurezza conferitaci dalle credenze, dalle abitudini e dai pensieri altrui che interiorizziamo.

Si tratta di un esercizio pericoloso, poiché ci allontana dal cammino per la conoscenza di noi stessi. Accontentandoci di ricercare la sicurezza e la comodità nelle idee degli altri, non otteniamo altro che un lontano riflesso di ciò che siamo davvero.

E subito dopo, quando veniamo colti dai terremoti emotivi che stravolgono le fondamenta della nostra stessa esistenza, difficilmente siamo pronti a capirli e assimilarli. In un tale stato d’animo e con un panorama così scoraggiante, ci lasciamo sfuggire le grandi occasioni della vita a causa dell’incapacità di comprendere il nostro stesso cuore.

 “Il vero amore non è altro che l’inevitabile desiderio di aiutare l’altro ad essere quello che è.”

-Jorge Bucay-

L’amore abbatte il muro delle false credenze

Le convinzioni assimilate ci allontanano da noi stessi, avvicinandoci piuttosto a ciò che gli altri desiderano vedere in noi. E tutto questo non ci rende liberi né felici né pieni.

Tuttavia, l’arrivo del vero amore, quello che ci fa fluttuare ad ogni passo e riempie di felicità la nostra anima e il nostro cuore, subito priva di qualsiasi significato e importanza tutto ciò che avevamo appreso e interiorizzato.

D’improvviso, l’amore appare come un terremoto che snatura ogni sicurezza, ogni idea prefissata e ogni luogo comune. Dal nostro cuore si eleva una voce che ci urla che non c’è nulla di più importante di colui/colei che ci ama e che, a nostra volta, amiamo con tutte le nostre forze.

 “L’assenza e il tempo non sono nulla quando si ama.”

-Alfred de Musset-

Ed è questo il momento in cui ci rendiamo conto che non possiamo più tornare indietro, non saremo più quelli di una volta. L’amore ci ha cambiato. L’amore ha abbattuto tutte le mura che avevamo issato per proteggerci, convinti di essere al sicuro.

Al contrario, l’amore non ha bisogno di mura, di protezioni o di scudi. Sarà la felicità che invade ogni poro della nostra pelle a farci sentire le persone più complete e ricche dell’universo, senza bisogno di ricercare i pareri altrui.

Imparate ad accogliere l’amore a braccia aperte

Tuttavia, se non sarete pronti ad accogliere l’amore, verrete colti da momenti di insicurezza che vi porteranno ad avere paura e a dubitare. In quel caso, tale meraviglioso sentimento svanirà poco a poco, riconducendovi verso quelle vecchie convinzioni di falsa sicurezza.

ragazza-braccia-aperte

Soltanto una grande conoscenza di voi stessi e un sentimento di profondo amore verso la persona che avete accanto, nella quale va risposta la più cieca fiducia, vi permetteranno di uscire da quel pozzo buio e profondo in cui talvolta vi sentite immersi. Nonostante capiti quasi senza volerlo.

Non abbiate paura, dunque, ad aprire il vostro cuore all’amore. Lasciate che abbatta le mura che negli anni vi siete creati attorno, alterando la vostra capacità di provare la vera felicità, quella che si libera quando si consente alle vere emozioni di fuoriuscire.