Consigli per educare i figli alla felicità

· 15 aprile 2016

Educare un figlio alla felicità è il compito più importante che un genitore deve svolgere. Forse vorrete garantire ai vostri figli una buona formazione e dei valori, e questo è un bene; ma la cosa più importante è che dipingiate ogni giorno un sorriso sul loro volto.

Perché, se quando educate vostro figlio, non pensate alla sua felicità, nient’altro avrà valore. Un bambino apprende ed interiorizza i valori attraverso un’esistenza piena, nella quale si senta protetto e goda ogni giorno dell’allegria della vita.

Di seguito vorremo darvi alcuni consigli che potrebbero risultarvi utili per educare vostro figlio alla felicità. Un compito complesso, ma davvero utile, che riempirà la vostra anima e il vostro cuore di soddisfazione e orgoglio.

Consigli per educare i figli alla felicità

Non scaricate mai le vostre frustrazioni su di loro

Se volete educare vostro figlio alla felicità, assicuratevi di non scaricare mai, in nessuna occasione, le vostre frustrazioni su di lui, poiché il suo cuore non sarà in grado di spiegarsi perché si esige tanto da lui.

Forse il vostro sogno infantile era quello di diventare un famoso calciatore o il primo della classe, ma avete mai chiesto a vostro figlio se è questo ciò che desidera? I figli assomigliano molto ai loro genitori, perché possiedono i loro stessi geni, ma sono persone diverse, con desideri e necessità proprie.

“Una delle cose più belle che possono capitare nella vita è avere un’infanzia felice.”
-Agatha Christie-

Realizzare una buona comunicazione

Quando dovete educare vostro figlio alla felicità, è assolutamente necessario realizzare una buona comunicazione con lui. A tale proposito, ci sono diversi aspetti che dovete prendere in considerazione.

Ad esempio, è logico che a volte sorga frustrazione, sia nei bambini sia nei loro genitori, poiché i piccoli di casa non hanno ancora sviluppato completamente le loro abilità e capacità comunicative. Tuttavia, non disperate.

padre e figlio giocano con cagnolino

Quando cercate di comunicare con vostro figlio o quando osservate una condotta strana o che attira la vostra attenzione, pensate a voi stessi. Pensate a quando eravate bambini. Fate un’analisi introspettiva e ritornate al passato: cosa provavate? cosa vi dava la forza di riprovare? cosa vi rendeva felici? Probabilmente troverete molto di voi in vostro figlio, e questo vi aiuterà a capirlo meglio.

Siate empatici

Collegandoci al punto precedente, quando dovete educare vostro figlio alla felicità, l’empatia è uno strumento di grande valore, poiché vi permetterà di capire meglio vostro figlio.  

L’esercizio introspettivo volto alla ricerca dei desideri e delle necessità di quando eravate piccoli, vi aiuterà notevolmente a capire i bambini ed empatizzare con loro.

Che giochi amavate fare? Qual era il vostro cibo preferito? Come volevate essere trattati dai vostri genitori? Come reagivate alle novità? Rispondere a tutte questo domande, e a molte altre, vi aiuterà ad entrare nel mondo infantile e a poter stabilire relazioni felici con i più piccoli.

“Non è mai troppo tardi per avere un’infanzia felice.”
-Tom Robbins-

Date tutto il vostro affetto

Quando educate i vostri figli alla felicità, è importante dare loro tutto il vostro affetto. Non lasciate niente al caso. Concedetevi totalmente ai vostri bambini.

Tuttavia, non bisogna mai confondere l’affetto con quello che un bambino desidera. I bambini hanno bisogno di una routine e di alcuni limiti. Devono sapere cosa va bene e cosa no, per poter interiorizzare i valori e sentirsi sicuri, dando forma, in questo modo, alla loro personalità.

Ciò nonostante, un bambino che riceve tutto quello che desidera, sia che si tratti di cose materiali sia di cose “astratte”, corre davvero il rischio di diventare un futuro tiranno, incapace di comprendere se stesso, frustrato e con seri problemi di autonomia e difficoltà nel relazionarsi all’ambiente circostante.

famiglia sul divano felice

Dedicategli il vostro tempo

Educare un figlio alla felicità richiede molto tempo e pazienza. All’inzio, la sua famiglia è il suo mondo, il luogo nel quale si sente sicuro; per questo, dovete esserci sempre.

Man mano che cresce, dovrete giocare con lui, godervi gli insegnamenti che riceve, dargli protezione ed affetto, e dedicarvi a lui completamente. Il vostro tempo e la vostra pazienza sono grandi valori per i vostri figli, poiché siete lo specchio nel quale si riflettono, e le persone con le quali vogliono davvero stare.

Tuttavia, questo non dev’essere un obbligo. Educare un figlio alla felicità farà sentire appagati e pieni anche voi: riuscirete a farlo in modo naturale, vorrete stare sempre al fianco del vostro bambino. Non dimenticatelo mai.

Immagini per gentile concessione di Pascal Campion