Le uniche persone che mi interessano sono quelle pazze della vita

· 14 marzo 2016

Non voglio vicino persone che mi trasmettano negatività, che vedano solo il brutto della vita. Voglio persone che siano pazze della vita, che vogliano saltare e ridere, che abbiano la passione di vivere e che mi insegnino molte cose nuove ogni giorno, che imparino da me, che si godano ogni istante e che mi trasmettano l’energia di vivere.

Mi piace la gente che vibra, che è appassionata, che ama ciò che fa, che non ha paura, che ha imparato che i cambiamenti sono opportunità. Mi piacciono le persone che mi trasmettono la propria gioia, che abbracciano e baciano con sincerità, che dicono quello che pensano con rispetto e che non stanno zitte, che mi insegnano cosa significa l’amore e che restano al mio fianco quando ne ho davvero bisogno.

“Tutte le battaglie nella vita servono a insegnarci qualcosa, anche quelle perdute”

-Paulo Coelho-

Come individuare le persone tossiche

In molti ambiti della nostra vita (sul posto di lavoro, tra i nostri amici, nella nostra famiglia, etc) troviamo persone negative, che rendono l’atmosfera pesante ovunque si trovano e che ci fanno stare male. Per questo motivo, è molto importante individuarle il prima possibile e ci riuscirete sapendo come si comportano:

Donna triste in un lago

Pensano che tutto e tutti siano contro di loro

Le persone tossiche sono insicure e, per questo, pensano sempre che tutte le cose e le persone che li circondano siano contro di loro. Riflettono la propria mancanza di autostima sugli altri, dimostrando così la scarsa fiducia in se stessi e il proprio malessere interiore. Sono persone che non amano se stesse e che, perciò, sono incapaci di amare gli altri o di vedere la positività che c’è nelle altre persone.

Non accettano nessun consiglio

Le persone tossiche pensano di sapere tutto, non accettano né le critiche né i consigli. Se esprimete la vostra opinione, si arrabbiano e finiscono per rifiutarvi. Non cercate di discutere con una persona del genere, è uno sforzo inutile. Limitatevi a cambiare argomento e, appena potete, allontanatevi il più velocemente possibile.

Pensano che niente abbia una soluzione

Una persona tossica vede solo i problemi, mai le soluzioni, e se non li vede, li crea. Farà tutto il possibile per sentirsi come una vittima e per attuare come tale davanti agli altri, come un modo di attirare l’attenzione. Non vedrà mai un cambiamento come una nuova opportunità o un problema come un’occasione per imparare e non cercherà una soluzione. Semplicemente, continuerà a lamentarsi.

bambina triste seduta

Fanno della sincerità uno scudo

Le persone tossiche tendono a dire tutto quello che pensano senza filtri e senza un minimo di assertività o di empatia verso gli altri. In questo modo, pensano di essere sincere, ma feriscono gli altri e non permettono loro di dire quello che pensano, perché si sentono minacciate.

Questo significa che si rifugiano dietro il fatto che sono sincere per poter dire quello che vogliono senza conseguenze e non sono capaci di accettare le parole degli altri, anche se si tratta di una critica costruttiva.

Cosa fanno le persone pazze della vita

Le persone positive, le persone che sono pazze della vita, continuano a imparare, fanno molte cose per poter vivere la vita al massimo e non rimanere immobili. Le persone pazze della vita sono quelle che voglio nella mia, perché:

Si assumono le proprie responsabilità

Le persone che vogliono vivere la vita accettano il fatto che sono loro stesse a prendere le decisioni, sono loro ad avere la responsabilità di quello che accade nella loro vita, a poterla cambiare e a imparare. Le persone pazze della vita sanno che sono in grado di fare tutto quello che vogliono.

“L’entusiasmo è contagioso. È difficile restare neutrali o indifferenti alla presenza di una persona che ha una mentalità positiva”.

-Denis Waitley-

Bambina in bici che sorride

Non si paragonano alle altre persone

Una persona positiva non si paragona a nessuno, perché conosce i propri difetti e le proprie virtù, perché sa cos’è che sa fare bene e impara sempre la lezione, per non commettere di nuovo gli stessi errori. Una persona che ha imparato a volersi apprezzare, è anche in grado di amare gli altri, di dimostrare loro il proprio amore e di essere amata a sua volta.

Non continuano a lamentarsi dei propri errori

Le persone che sanno amare se stesse, che si conoscono, hanno imparato a correre i rischi e ad affrontarne le conseguenze. Sanno che si può vincere o perdere, ma che s’impara sempre. Crescono sapendo che gli errori e gli sbagli fanno parte della nostra esistenza, perché siamo umani, ma conoscono anche il modo di gestire le loro emozioni a proprio vantaggio.

“Non arrenderti, perché è questa la vita, continuare il viaggio, inseguire i tuoi sogni, usare tutto il tempo a disposizione, scrollarsi di dosso le macerie e arrivare al cielo”

-Mario Benedetti-