Recuperare l’allegria

26 marzo 2015 in Psicologia 3103 Condivisi

Questo articolo è rivolto a tutte quelle persone che hanno perso l’allegria. Tutti abbiamo incontrato una persona che affermasse di essere delusa, che nulla la rallegrasse più, che tutte le cose positive erano ormai finite nella propria vita, persino la speranza.

Può accadere per diversi motivi, ma il più comune è un accumulo di problemi in molte sfere della vita. Quando avete un problema in qualche ambito, se negli altri aspetti va tutto bene, non perdete l’allegria.

Facciamo un esempio: in generale una persona per sentirsi felice deve essere in armonia in diversi ambiti:

  • amoroso (partner che completa tanto a livello sessuale quanto emotivo)
  • di amicizia (amici con cui sentirsi realmente a proprio agio)
  • lavorativo (un lavoro in cui ci si senta a proprio agio e che porti un guadagno tale da poter essere indipendenti)
  • familiare (andare d’accordo con la famiglia e sentirsi amati e accettati)
  • di divertimento (portare a termine i propri hobby e ciò che incrementa la propria felicità)

Se ad esempio una persona sta bene sotto tutti questi punti di vista e all’improvviso le capita di perdere il lavoro, la tristezza durerà poco, sarà capace di rimettersi in sesto velocemente perché ha altre sfere a cui aggrapparsi, come un partner che la ama e una famiglia che la appoggia.

Il problema sorge quando iniziano a mancare quasi tutti questi aspetti: si perde il lavoro, si viene lasciati o non si trova un partner, le amicizie non sono soddisfacenti, non si va d’accordo con la famiglia e non ci si diverte nemmeno a causa di questa demotivazione.

Quando ciò succede, si può perdere del tutto l’allegria perché non c’è nulla a cui aggrapparsi e ogni essere umano ha bisogno di qualcosa che gli rallegri la vita, un motivo per cui alzarsi ogni mattina.

Se sentite che non c’è nulla nella vostra vita che sia importante, se vi svegliate e non trovate ragioni che vi apportino allegria perché tutto va male, potete fare qualcosa.

La prima cosa è accettare la situazione, accettare il vuoto e la tristezza che sentite. Accettare non significa lottare contro, bensì continuare ad andare avanti nonostante il malessere, sapendo che è una situazione passeggera e che non appena si tornerà a riempire questi aspetti che vanno male, ritroverete l’allegria.

Idee per recuperare l’allegria

È importante sapere fino a dove si vuole arrivare. Se tutto va male e vi concentrate su ogni aspetto in contemporanea, sentirete il desiderio di gettare la spugna perché ci sarà così tanto disordine nei vostri pensieri che non saprete da dove iniziare.

È come quando bisogna svolgere molti compiti: se vi mettete a pensare alla quantità di cose che dovete fare, finirete per non avere voglia di farne nessuna. Bisogna procedere per gradi e non lasciare che la mente mescoli tanti problemi.

Concentratevi solo su una cosa che desiderate e che volete ottenere. Volere molte cose nello stesso momento può far sì che non vi concentriate su nessuna e che finiate per non tentare.

Non è necessario fare troppi passi alla volta. Molte cose stanno andando per il verso sbagliato? Accettatelo e siate consapevoli che gli esseri umani creano e quindi potete tornare a ottenere risultati, ma a poco a poco.

Pensate a tutti gli ambiti che vanno male e ascoltatevi dentro. Quali vorreste che migliorassero a breve termine? Quale vi farebbe tornare il sorriso?

Rispondete a queste domande con il cuore e non con la ragione. Lì troverete le risposte su come ritrovare l’allegria. Ogni persona è un mondo a parte. Qualcuno potrebbe avere come priorità dei buoni amici con cui condividere i propri hobby, altri potrebbero voler trovare un partner.

Ascoltatevi e cercate di trovare il motivo che risveglia la vostra allegria. Una volta che sapete in che direzione volete andare, inizierete già a essere motivati ad andare alla sua ricerca.

Abbandonare il vittimismo

Se siete nella posizione della vittima, pensate che nulla valga la pena e che non siete capaci di ottenere nulla, scordatevi di continuare su questa linea. Volete raggiungere degli obiettivi? Se è così, fare la vittima non aiuta.

Le persone che riescono a rialzarsi ogni volta che cadono sono quelle che credono di poterlo fare. Tutti possiamo, ma per riuscirci bisogna attivarsi e fare qualcosa.

Agire e perseverare

Non si ottiene nulla con l’inattività, pertanto, se avete trovato quel motivo che vi ridonerà l’allegria, iniziare a pensare a quali azioni compierete. Non è necessario che facciate molto se siete demotivati, ma fate almeno il primo passo e tutto il resto verrà da sé.

Il maggiore problema dell’agire sta nelle nostre esigenze, perché vogliamo ottenere tutto velocemente e con facilità, ma se non ci si impegna un po’ alla volta non si raggiungerà mai. In più, potete segnarvi a nuove attività per conoscere gente nuova. Socializzare aiuta molto a uscire dalla negatività.

La felicità sta nel cammino e non nella meta

Ottenere qualcosa è importante, ma lo è molto di più godersi il cammino, soprattutto se si sta passando un brutto momento e si ha bisogno di riportare l’allegria nella propria vita. In cammino verso il vostro sogno noterete già una maggiore motivazione.

Apprezzate tutto ciò che vi circonda, valorizzatelo. Una delle cose che vi aiuteranno di più a uscire dal vostro stato di pessimismo e tristezza è tornare a imparare a godere delle piccole cose. Molte persone, per via dei tanti problemi che le opprimono, non le valorizzano e ignorano il grande potere che possiedono.

Se non pensassimo, non ci sarebbe spazio per la tristezza. La mente non si concentrerebbe sui problemi, bensì apprezzerebbe tutto ciò che la circonda, come se ogni giorno fosse l’ultimo.

Cercate di lasciare la mente sgombra e di godervi tutto ciò che vi sta attorno. Su qualsiasi cammino ci sono cose belle, ma se vi stancate non le vedrete. Continuate a camminare, indipendentemente da come vi sentite. Così troverete nuovi inizi e nuova allegria che risveglieranno la vostra anima.

Musica vivace nella vostra vita

La musica dà molta motivazione. Anche se non vi va di ascoltare musica, mettetela molto vivace, con messaggi positivi. Sarà un altro granello di sabbia che riempirà il vostro vuoto interiore.

Quando la mente riceve delle onde vivaci si attiva, coordina il ritmo del cuore con quello delle note musicali, e di sicuro vi ritroverete con più voglia di fare cose.

Immagine per gentile concessione di: Pablo Fernández e Esparta Palma.

Guarda anche