21 frasi indimenticabili della storia del cinema

· 7 settembre 2015

Non esiste persona al mondo che non ami godersi un buon film, un modo per uscire dalla propria vita e vivere la storia di qualcun altro. Oggi vi parleremo di alcune delle più famose battute che hanno fatto la storia del cinema.

“Avremo sempre Parigi”

…e la panchina del parco, e la gelateria all’angolo, e il lampione che illumina la strada buia e l’oscurità tra una via e l’altra… Associamo luoghi ai ricordi, quelli che non vogliamo lasciare andare e che ci uniscono in maniera invisibile.

Non a caso, il bello del ricordo di Parigi è che possiamo sempre riviverlo nella nostra mente.

“Possono toglierci la vita, ma non ci toglieranno mai la libertà”

Ci sono ideali per cui molti hanno perso la vita. Battaglie che hanno reso possibile un mondo migliore. Alcune di queste storie sono famose e le conosciamo, ma altre sono anonime e sono state i granelli di sabbia che formano la spiaggia di valori così meravigliosi, come la libertà.

“Francamente, mia cara, me ne infischio”

Nella frase appare “mia cara”, ma potrebbe essere sostituita da altre persone. A volte ci raccontano cose di cui non ci importa, soprattutto quando si tratta di pettegolezzi o fatti che riguardano terze persone.

La frase è tratta dal film “Via col vento”, pronunciata dall’attore Clark Gable. Sono le ultime parole che ha rivolto a Rossella O’Hara (Vivien Leigh) alla fine del film, quando lei gli chiede: “Dove andrò? Cosa farò?” e lui l’abbandona. Pronuncia la famosa frase prima di richiudere la porta.

“Mamma diceva sempre che la vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita”

La frase della mamma di Forrest Gump è, senza ombra di dubbio, una delle definizioni più belle della vita mai pronunciate. Sottolinea una realtà normalmente ignorata, ovvero il fatto che molte decisioni vengono prese alla cieca. D’altra parte, la vita è anche una scatola di cioccolatini, un dolce regalo!

“Voi bulli che state combinando? Avete mai fatto caso che ogni tanto si incrocia qualcuno che non va fatto incazzare? Quello sono io”

Walt Kowalski, in “Gran Torino”, pronuncia questa frase quando affronta tre giovani bulli che hanno la brutta abitudine di intimidire la gente. Con queste parole non solo richiama la loro attenzione, ma fa capire loro che non si lascia intimidire e che ha capito il loro gioco.

Un film che vi consigliamo vivamente di vedere!

“Vedo la gente morta”

Non è comune vedere la gente morta, ma è comune vedere cose che non esistono. I nostri sensi sono ben lontano dall’essere infallibili e non solo omettono sensazioni, ma in alcune occasioni le inventano!

Il sesto senso, che dà il titolo a questo film, è diventato famoso come la capacità di raccogliere informazioni, non si sa come, né quali, ma che influiscono sulle decisioni che prendiamo. Chiamiamolo intuito, se vogliamo.

A volte può vedermi ancora ballare tra quei fiocchi

Lei non lo vide mai più, dopo quella notte.
E tu, nonna, come lo sai?
– Perché io ero là.
Potevi andare lassù, potresti ancora. Perché non vai?
– No, tesoro mio. Ora sono diventata vecchia, preferisco che lui mi ricordi com’ero una volta.
Come fai a sapere che lui è ancora vivo?
– Non lo so, non ne sono sicura, ma io credo che lo sia. Vedi, prima che lui venisse in questa città la neve non era mai caduta, ma dopo il suo arrivo è caduta. Se ora lui non fosse lassù, non credo che nevicherebbe così. A volte può vedermi ancora ballare tra quei fiocchi…

Proprio come Edward Mani di Forbice, tutti siamo esseri non finiti quando veniamo al mondo. Sono le nostre decisioni, lungo il sentiero della vita, a definirci e a completarci. E una grande decisione è quella di permetterci il piacere di un bel film!

“ET, telefono, casa…”

Per molti si tratta di una storia di fantascienza, per altri, invece, è la miglior storia sull’amicizia mai raccontata sul grande schermo.

Vi raccontiamo un aneddoto sul film “E.T.”, le cui riprese sono cominciate nel settembre del 1981. Il progetto era stato intitolato “A Boy’s Life” perché Spielberg non voleva che qualcuno ne scoprisse la trama e la copiasse. Gli attori dovevano leggere il copione a porte chiuse e tutti dovevano usare un badge identificativo.

“Che la forza sia con te”

Sempre, cari lettori, che la forza sia sempre con voi! Perché la Forza è ciò che ci tieni in piedi ogni giorno della nostra vita.

Abbiamo commentato qualche famosa citazione, includendo anche il video del film da cui sono tratte,  a seguire vi lasciamo altre 16 frasi tratte dai migliori film consigliati dall’American Film Institute (AFI):

  1. “Gli farò un’offerta che non potrà rifiutare” Il Padrino
  2. Tu non capisci! Avrei potuto essere rispettato, avrei potuto essere un lottatore. Avrei potuto essere qualcuno invece di essere un buono a nulla che è quello che sono!Fronte del Porto
  3. Lo giuro davanti a Dio… non soffrirò mai più la fame” Via col Vento
  4. “Il mio tesoro…” Il Signore degli Anelli
  5. “Oh Capitano, mio Capitano…” L’attimo fuggente
  6. “Metti la cera, togli la cera” Karate Kid
  7. “Houston, abbiamo un problemaApollo 13
  8. “Allacciate le cinture. Stasera si balla” Eva contro Eva
  9. “Tieni i tuoi amici vicino, e i tuoi nemici ancora più vicino” Il Padrino
  10. “Quello che abbiamo qui è un fallimento della comunicazione” Nick Mano Fredda
  11. “Uno stregone non è mai in ritardo, né in anticipo: arriva precisamente quando intende farlo” Il Signore degli Anelli
  12. “Amare significa non dover mai dire «mi dispiace»” Love Story
  13. Di che materiale è? È la materia di cui sono fatti i sogniIl Mistero del Falco
  14. Ce l’ho fatta, Ma’. Sono in cima al mondo!” La Furia Umana
  15. Sono incazzato nero e tutto questo non lo accetterò più!Quinto Potere
  16. “Louis, penso che questo sia l’inizio di una bella amicizia” Casablanca

Ora vogliamo la vostra opinione, cari lettori, quali sono le vostre battute e citazioni preferite della storia del cinema?