3 strategie per motivarsi a fare attività fisica

· 23 luglio 2016

Prima di tutto, mettiamo le cose in chiaro sulla tanto dibattuta questione del “mettersi in forma”. Ognuno ha il diritto di avere qualche chilo di troppo, di sentirsi debole e senza energie. Avete il diritto di accumulare grasso sui fianchi o sull’addome, di sentirvi doloranti ogni volta che cercate di muovervi e di rimanere senza fiato dopo due minuti di passeggiata.

Avete il diritto, purtroppo, di soffrire di una malattia cardiovascolare o cardiopolmonare. Avete il diritto di essere tristi, stressati, arrabbiati o depressi. Avete il diritto di restare chiusi in casa, guardarvi allo specchio e dire “guarda come mi sono conciato/a” o “avrei proprio bisogno di un po’ di attività fisica per essere più forte” e poi non fare niente per cambiare le cose.

È possibile che soffriate di problemi articolari, debolezza ossea, mal di schiena cronico, rigidità, debolezza e mancanza di tono muscolare. E, fino a oggi, avevate anche il diritto di lamentarvi perché volevate cambiare questa situazione, ma non sapevate come fare. Da quando inizierete a leggere il prossimo paragrafo di questo articolo, però, non avrete più diritto a essere così condiscendenti con voi stessi.

Oggi vi mostreremo come riuscire a motivarvi per fare davvero attività fisica, senza scuse!

Come trovare la motivazione per fare attività fisica

Nella maggior parte dei casi la motivazione per fare attività fisica non nasce in modo naturale. Gli esseri umani sono un po’ pigri, che cosa ci possiamo fare? Amano andare a prendersi una birra con gli amici o rimanere comodi sul divano, soprattutto se c’è brutto tempo. Ed è anche vero che fanno fatica a prendersi una pausa da altre attività che considerano più importanti.

Ma dire “non ho tempo”, “non ho voglia” o “ho altro da fare”, non è una scusa valida, anche se può sembrarlo. Se non avete tempo oggi per prendervi cura della vostra salute, dovrete trovarlo più avanti per fare i conti con una malattia, con i vostri dolori o con le difficoltà fisiche legate ad uno stile di vita sedentario e alla mancanza di esercizio fisico.

attività fisica2

1. Non pensateci più, mettetevi all’opera!

Che fare attività fisica sia necessario nella vita di chiunque, ci sembra abbastanza chiaro. E che facciate fatica a farla diventare un’abitudine è evidente, altrimenti probabilmente non stareste leggendo questo articolo. Quindi non pensateci più, non trovate scuse, non cercate motivazioni assurde, non giustificate la vostra decisione. Semplicemente, fatelo!

Non importa se vi sentite stanchi, se fa freddo, se pensate di stare male con indumenti sportivi indosso. Non importa se vi si rovinano i capelli quando sudate, non importa se è tardi o troppo presto, non importa se avete dolori. Iniziate a fare qualcosa e punto. E continuate a farlo ogni giorno.

Pianificate la vostra attività il giorno prima, così, quando arriverà il momento, dovrete pensarci il meno possibile e vi basterà seguire un piano prestabilito. Avete molte opzioni per fare esercizio, sia in casa sia all’aria aperta o persino sul posto di lavoro. Potete andare in palestra oppure iscrivervi a uno dei molti siti internet che vi propongono un piano di allenamento, cercare video su YouTube o comprare un libro sull’argomento.

Che optiate per una strategia o per l’altra, prendete la decisione prima di uscire di casa: è il modo migliore per far sì che non vi invada la pigrizia. Non date essa l’opportunità di vincere, non permettete che vi sussurri che siete troppo stanchi o che vi convinca a rimandare a domani.

attività fisica3

2. Visualizzate come sarete in futuro se non farete attività fisica

La maggior parte della gente vi suggerirà la strategia opposta: visualizzate come sarete dopo esservi allenati per qualche mese, in modo da sentirvi più motivati. Il problema è che per molte persone questa strategia non funziona, perché dopo un po’ la motivazione svanisce per colpa dello sforzo, del sacrificio e della stanchezza.

Quindi, proviamo a fare il contrario. Pensate alla vostra forma fisica attuale, alla quantità di attività fisica che fate e a come sarete tra qualche anno se continuate così. Immaginatevi tra cinque, dieci o vent’anni. Immaginatevi come sarete a settanta o ottant’anni.

Un po’ deludente, vero? Debolezza, obesità, invalidità, tristezza, solitudine…

“Chi pensa che non ha tempo per l’attività fisica, prima o poi avrà tempo per la malattia.”

-Edward Stanley-

3. Pensate a come vi sentirete dopo la prossima sessione di esercizio

Invece di pensare solo a lungo termine, uno dei segreti principali per motivarvi a fare attività fisica è procedere giorno dopo giorno. Adesso pensate alla prossima sessione di esercizio, ma non concentratevi su quanta fatica farete a uscire di casa o alla pigrizia che vorrebbe tenervi incollati al divano. Pensate a come vi sentirete quando avrete finito.

attività fisica4

L’attività fisica libera una quantità incredibile di ormoni che ci fanno stare bene. Le più conosciute sono le endorfine, che ci fanno sentire euforici quando finiamo di fare esercizio. Questi ormoni, inoltre, sono un analgesico naturale che riduce il dolore, l’ansia e lo stress.

Per di più, fare attività fisica libera anche la serotonina, una sostanza che influenza il nostro stato d’animo, soprattutto se facciamo sport all’aria aperta. La serotonina ci aiuta a calmarci, a combattere la sensazione di ansia e la depressione, oltre a darci una mano per conciliare il sonno più velocemente e ci aiuta a tenere sotto controllo la nostra alimentazione, in particolare se mangiamo troppo cibo spazzatura.

Infine, è bene sottolineare che l’attività fisica libera anche la dopamina, l’ormone legato alle dipendenze. La dopamina ci consente di provare una sensazione di intenso benessere dopo aver fatto sport, il che crea un legame tra piacere ed esercizio fisico che ci farà venire voglia di continuare a farlo. In questo modo, facendo sport in modo costante, non avremo bisogno di ricorrere ad altre fonti di piacere meno salubri.