Cosa rivelano le pupille?

· 24 giugno 2015

Dicono che gli occhi siano lo specchio dell’anima, ma alcuni potrebbero non essere d’accordo. Di certo, gli occhi sono una finestra sul cervello, l’unica parte visibile del nostro sistema nervoso.

Gli occhi possono rivelare molto sulle persone. In base alla dimensione delle pupille, possiamo capire se sono entusiaste, disgustate o qualsiasi altra sensazione stiano provando.

Gli occhi, ma soprattutto le pupille, non solo ci consentono di vedere, ma rivelano anche ciò che sta accadendo nella nostra mente.

In questo articolo, vi illustriamo alcuni risultati di una ricerca psicologica che rivelano come le alterazioni nella dimensione delle pupille degli occhi indichino molti aspetti del pensiero.

1. Se abbiamo difficoltà a rispondere o meno (oppure se stiamo mentendo)

Una ricerca ha dimostrato che quanto più il cervello lavora duramente ed è impegnato, tanto più le pupille si dilatano. Se sapete dare una semplice risposta, le pupille non mostrano quasi alterazioni. Quando una risposta è difficile da dare, le pupille si dilatano.

In base a questo, possiamo capire se una persona ha difficoltà o meno a rispondere ad una domanda e, cosa ben più interessante, se sta mentendo o no.

2. Se il cervello sta lavorando troppo

Se fate bene attenzione agli occhi di una persona mentre sta risolvendo moltiplicazioni “impossibili”, come ad esempio 1345 x 2022, e insiste nel voler trovare la risposta, le sue pupille reagiscono dilatandosi.

Quando la mente delle persone è in sovraccarico fino al 125% delle loro capacità, le pupille si dilatano e interrompono il problema oppure si arrendono.

3. Se il cervello è danneggiato, gli occhi non rispondono

Quando i medici o le infermiere puntano una luce intermittente sugli occhi dei pazienti, lo fanno per capire se il cervello sta funzionando in modo corretto. Le pupille di un cervello sano sono uguali, rotonde e reagiscono alla luce. In inglese questa semplice reazione delle pupille si chiama PERRL.

Se il cervello ha subito un trauma, magari a causa di un forte colpo, probabilmente il PERRL non si vede.

4. Se ci interessa o meno quello che ci stanno dicendo

La dimensione delle nostre pupille può indicare anche se siamo interessati a quello che gli altri ci stanno dicendo.

In uno studio è stato chiesto a tre studenti di ascoltare il riassunto di tre libri: uno era erotico, il secondo riguardava mutilazioni e sangue, il terzo, invece, era incentrato su tematiche neutre.

All’inizio del riassunto, le pupille erano dilatate in tutti e tre i casi. Man mano che il riassunto proseguiva, le pupille continuavano a rimanere dilatate solo nel caso del libro erotico e di quello sulle mutilazioni, mentre durante il riassunto del terzo libro tornarono a contrarsi.

All’inizio, le pupille sono suscettibili a tutto ciò che è nuovo. Continuano a rimanere dilatate se la novità non svanisce, altrimenti si contraggono.

5. Se siamo eccitati o no

Quando siamo sessualmente eccitati, gli occhi partecipano in modo attivo alla passione. Le pupille degli uomini e delle donne si dilatano.

Tuttavia, non tutti sono d’accordo con l’idea che più si dilatino le pupille, maggiore è l’eccitazione sessuale. Alcuni psicologi che criticano i test di laboratorio ritengono che la mente sia in realtà interessata alla nudità invece che ad una vera emozione.

6. Se siamo disgustati per qualcosa o no

Così come le pupille aumentano di dimensione se siamo interessati a qualcosa, si contraggono quando proviamo disgusto.

Hess, utilizzando la pupillometria nel 1972, registrò le reazioni delle pupille di alcune persone alla vista di immagini di bambini feriti. Riscontrò che, dopo una prima visione delle immagini, le pupille erano aumentate di dimensione a causa della commozione, per poi contrarsi come se volessero evitare numeri inquietanti.

7. La nostra inclinazione politica

Se mostraste delle foto di politici alle persone, potreste essere in grado di capire la loro inclinazione politica osservando la dimensione delle loro pupille.

Barlow (1969) condusse uno studio curioso selezionando tra la popolazione statunitense alcuni simpatizzanti delle due fazioni principali. Vedendo la foto di politici liberali, i sostenitori dello stesso partito avevano le pupille dilatate, mentre alla vista delle fotografie di politici conservatori, contraevano le pupille. Ovviamente, questo comportamento è stato riscontrato anche nel caso di sostenitori del partito conservatore: alla vista di politici liberali, contraevano le pupille, ma le dilatavano quando vedevano immagini dei politici conservatori.

8. Se proviamo dolore o no

Alcuni ricercatori un po’ sadici, come ad esempio Chapman (1999), trasmettevano piccole scariche elettriche alle mani di alcuni poveri volontari per osservare come si dilatavano le loro pupille. In caso di massima intensità del dolore, le pupille di dilatano circa di 0,2 millimetri.

9. Se siamo sotto l’influenza di droghe o alcol

Alcune droghe, come l’alcol e gli oppiacei, provocano una contrazione delle pupille. Altre droghe, come le anfetamine, la cocaina, l’LSD e la mescalina, causano una dilatazione delle pupille.

Osservate le pupille delle persone per capire e svelare informazioni che le riguardano. Anche l’iride può darvi dei segnali.

Guardate le persone negli occhi!