Niente è impossibile

· 4 gennaio 2016

Niente è impossibile. Se non la pensate così, vivrete incapaci di muovervi, di creare, di evolvere, di vedere i vostri sogni diventare realtà, di essere felici, di avere tutto ciò che avete sempre immaginato. Se credete che qualcosa sia impossibile, non otterrete mai niente e non vedrete i vostri sogni realizzarsi.

Come si dice, l’impossibile ci mette solo un po’ di più ad arrivare, tanto quanto impegno ci mettete nel provare e sforzarvi. Dovete volerlo e raggiungerlo. Dovete impegnarvi al massimo e lanciarvi, con o senza paure, ma dirigervi sempre verso ciò che volete, altrimenti non conoscerete mai i risultati.

Credere nell’impossibile

Se siamo in grado di credere nell’impossibile, riusciremo a trasformarlo in realtà. L’unico modo che l’essere umano conosce per andare avanti nella vita, trovare il trionfo ed essere se stesso, è credere in tutto ciò che sembra irraggiungibile e irrealizzabile. Altrimenti, non otterremo mai niente e ci fermeremo sempre sulla soglia.

Cosa pensate che vi avrebbero detto Bill Gates o Steve Jobs qualche anno fa, quando non erano altro che ragazzi con un sogno? Hanno creduto in se stessi, nelle loro capacità per trionfare, nella propria forza di volontà e nel proprio talento per poter vedere il loro sogno diventare realtà. E ci sono riusciti.

“L’impossibile è il fantasma dei timidi e il rifugio dei codardi… La parola impossibile non si trova nel mio vocabolario”

-Napoleone Bonaparte-

bambina felice

Nonostante ciò, non c’è bisogno di andare così lontano. Nel nostro quotidiano abbiamo esempi di quante cose crediamo impossibili e alle quali non ci azzardiamo nemmeno a pensare. Ci sono centinaia di persone che vivono esistenze inconsistenti, insignificanti e infelici, che sognano di superare se stesse e di uscire da quel labirinto nel quale sono intrappolate, ma non ne sono in grado perché non lo considerano possibile.

Se nella vostra vita tutto è stress, peso, dolore o infelicità, non convincetevi del fatto che uscire da lì è impossibile, perché è il primo passo per non fare niente. Inventerete delle scuse per non muovervi. Vi direte che così siete più al sicuro, che in questo modo sarete accettati dalla società, che la solitudine è ben peggiore, che fate ciò che dovete fare, ma in realtà siete spaventati e siete incapaci di reagire, credere in voi stessi e rendere l’impossibile realtà.

Dimenticarsi della paura di fallire

Un solo tipo di persone fallisce: quelle che non corrono rischi. Coloro che credono che l’impossibile sia irrealizzabile e che vivono un’esistenza di falsa sicurezza non sbaglieranno mai, non faranno errori, ma non si gusteranno nemmeno il dolce sapore del successo, della felicità e del vedere gli ostacoli superati e le mete raggiunte.

Coloro che non sono in grado di rendere l’impossibile realtà, sono identificabili. Hanno una gran paura del fallimento. L’invidia li corrode perché non sono in grado di correre rischi e provano rancore verso coloro che, invece, osano. Li sentirete criticare e insultare, ma, in realtà, sono inconsistenti, sono terrorizzati, hanno dimenticato i loro sogni e non sanno come reagire, quindi usano la sicurezza offerta dalla massa come scudo.

Soltanto una cosa rende impossibile un sogno: la paura di fallire.

-Paulo Coelho-

mongolfiera di soffione

Se credete nell’impossibile, non lasciatevi trasportare dalla massa feroce che vi dice come dovete agire, quali devono essere le vostre mete, quali obiettivi dovete raggiungere e quali sono i vostri limiti. Non dovete concentrarvi su dove si trovano le frontiere, ma su come superarle.

Una persona con dei sogni è in grado di realizzare l’impossibile. Il fallimento e ciò che gli altri diranno non la spaventa e si rialza più volte fino a quando non raggiungerà il suo obiettivo. Poi, una volta raggiunto, cercherà nuove mete che mettano alla prova i suoi limiti e le sue capacità, perché solo così si sente viva e felice.

Le persone che credono nell’impossibile fanno girare il mondo

Se guardate indietro, quante persone vedete che hanno creduto nell’impossibile e che per questo hanno trionfato? Prima parlavamo di Steve Jobs o di Bill Gates, ma non sono gli unici. Ipazia d’Alessandria, Galileo Galilei, Marie Curie… Sono state così tante le persone che per migliaia di anni hanno creduto in se stesse e nell’impossibile che è incredibile pensare a qualcosa di diverso.

Non dimenticatelo mai. Non smettete di sognare perché pensate che sia impossibile. Voi avete la forza, il talento e i mezzi necessari per realizzare tutto ciò che desiderate nella vita. Non permettete mai a nessuno di dirvi che non ne siete in grado, perché non è vero. Noi esseri umani siamo sempre in grado di dare il meglio di noi stessi per realizzare l’irrealizzabile.